Gli italiani amano l'e-commerce

E-commerce 2019, non solo tecnologia. Le tendenze nell’anno appena passato

Non c’è solo la tecnologia fra gli interessi dei consumatori che fanno ricerche online ma anche una serie di prodotti che fanno impennare le ricerche online, dai seggiolini auto ai monopattini elettrici. Bilanci e tendenze dell’e-commerce nell’anno appena trascorso

Cresce l’interesse online per pneumatici estivi, giochi per la PS4 e console di gaming, oltre che per i prodotti destinati agli animali. Ed è periodicamente boom per una serie di prodotti che si impongono all’attenzione per ragioni diverse e che fanno quindi impennare le ricerche online. Nel 2019 è accaduto per gli accessori destinati ai seggiolini auto, ad esempio, e per i monopattini elettrici, come pure per integratori alimentari e capsule per caffè.

Tempo di bilanci per l’e-commerce e di analisi delle principali tendenze. Così idealo – portale internazionale di comparazione prezzi – ha analizzato i dati della propria piattaforma italiana alla ricerca dei prodotti e delle categorie merceologiche che hanno maggiormente attirato l’attenzione degli italiani nel 2019.

 

ecommerce in italia grafico
E-commerce in Italia nel 2019, fonte: idealo gennaio 2020

 

L’e-commerce: non solo per prodotti tecnologici

Il commercio elettronico è uscito dai confini della tecnologia. Le ricerche merceologiche abbracciano infatti non solo gli smartphone e l’elettronica ma anche prodotti dedicati alla cura della persona e alla casa.

«Come ogni anno per noi è estremamente interessante e utile studiare il comportamento degli e-consumer e i loro desideri online – ha commentato Fabio Plebani, Country Manager per l’Italia di idealo – Ciò ci consente, infatti, di capire su che prodotti si sono prevalentemente concentrati gli italiani online e soprattutto come si è modificato nel corso degli anni il ruolo del commercio online. Se prima si trattava di uno strumento utilizzato perlopiù solo per prodotti di tecnologia e in particolar modo smartphone, nel 2019 abbiamo visto che l’e-commerce ha abbracciato anche varie categorie merceologiche legate ai prodotti per la casa e alla cura della persona, come anche molte altre non strettamente tecnologiche».

I prodotti più desiderati

I dieci articoli maggiormente desiderati nel 2019 dagli e-consumer italiani sono stati, in ordine: le cuffie Airpods 2, le scarpe da donna Dr. Martens, gli smartphone iPhone XR e iPhone 7, il videogioco FIFA 20, le console di gaming Nintendo Switch e Sony PlayStation 4 Slim. Ancora, gli smartphone iPhone 11 e Samsung Galaxy A50 e le sneakers Adidas Stan Smith.

Tra le macro-categorie con la maggiore crescita di interesse online nel 2019 idealo ha evidenziato i prodotti per animali (+100,1% di ricerche rispetto al 2018), i prodotti appartenenti alla categoria moda e accessori (+92,3%) e infine gli articoli per auto e moto (+77,4%).

Nel corso del 2019, inoltre, sono stati registrati diversi “boom dell’e-commerce”, vale a dire crescite di interesse pari a oltre il +200% rispetto al 2018. Tra queste, per esempio, gli accessori per seggiolini auto, i monopattini elettrici, gli integratori alimentari, gli smartwatch, le cuffie e i videogiochi, senza dimenticare le capsule e cialde per caffè.

Per numerose categorie, in ogni caso, la crescita nelle intenzioni di acquisto online è stata maggiore del +50%. Tra queste, per esempio, si segnalano gli pneumatici estivi (+131,1% sempre in riferimento al 2018), i giochi per la PS4 (+93,5%), le console di gioco (+92,2%) e gli altoparlanti (+ 91,1%).

 

ecommerce fluttuazione prezzi
E-commerce in Italia nel 2019, fluttuazione prezzi. Fonte: idealo gennaio 2020

 

Come fluttuano i prezzi

Nel corso del 2019 i prezzi dei prodotti sono fluttuati del 23,7% se si considera la media delle fluttuazioni per le prime 20 categorie maggiormente cercate nel 2019. Nel dettaglio, i prodotti i cui prezzi hanno subito maggiori oscillazioni sono stati gli zaini (fluttuazioni del 53,3% nel corso dell’anno), giochi per la PS4 (47,2%), casse altoparlanti (41,0%), aspirapolvere (40,0%), obiettivi fotografici (28,0%), televisori (26,3%), console di gioco (25,6%), smartphone (24,4%), cuffie (23,9%) e infine tablet (19,8%).

Osservare e studiare la fluttuazione dei prezzi consente all’utente di capire qual è il mese più vantaggioso per effettuare un acquisto, arrivando a risparmiare anche centinaia di euro per le categorie i cui prodotti hanno costi elevati. È il caso, per esempio, dei grandi elettrodomestici. Secondo l’analisi di idealo, per gli smartphone il mese più conveniente del 2019 è stato febbraio, per le sneakers giugno, per gli smartwatch agosto e per le cuffie ottobre.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)