Dazn, tre provvedimenti Agcom: qualità del servizio, tutela dei consumatori, indici di ascolto

Dazn, tre provvedimenti Agcom: qualità del servizio, tutela dei consumatori, indici di ascolto

Secondo le prime indiscrezioni stampa sarebbe in arrivo uno speed test nell’app di Dazn, per verificare la qualità della connessione a internet dell’utente e permettere, quindi, di individuare il presunto responsabile in caso di problemi tecnici durante la visione delle partite di calcio.

È quanto riportato da la Repubblica, e “sarà l’AgCom – si legge nell’articolo – a imporre questo misuratore della qualità giovedì 20 gennaio”. In particolare, l’Autorità per le Comunicazioni “chiederà a Dazn di integrare nella sua applicazione il misuratore di velocità Misurainternet”, creato da tempo proprio dall’AGCOM.

Sempre giovedì – prosegue la Repubblica – l’Autorità stabilirà “anche le procedure che gli abbonati a Dazn dovranno seguire per chiedere i risarcimenti in caso di mancata visione, e l’entità dei risarcimenti (sempre che la colpa sia di Dazn), che non saranno superiori a 7,5 euro per ogni turno settimanale di campionato”.

 

dazn speed test

 

Dazn, Codici favorevole allo speed test

“Sono mesi ormai che Dazn è al centro dell’attenzione generale – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – a causa soprattutto dei disagi causati agli abbonati. Come associazione di consumatori abbiamo avviato un’azione con cui chiediamo il rimborso ed il risarcimento danni di chi ha avuto problemi nella visione delle partite del campionato di Serie A e non possiamo, quindi, che esprimere un parere favorevole sull’azione che starebbe per intraprendere l’Autorità”.

“Nel caso in cui l’indiscrezione dovesse essere confermata – prosegue Giacomelli – con lo speed test i consumatori avrebbero la possibilità di fare chiarezza una volta per tutte e capire di chi è la responsabilità dei disservizi. Finirebbero gli alibi che finora hanno segnato questi mesi di proteste, con il solito scaricabarile. Oltre alla questione della qualità della connessione internet, riteniamo importante anche l’eventuale inserimento, tra i motivi del risarcimento, dei problemi legati a login, durata del black out e qualità video”.

Questioni oggetto di numerose lamentele ricevute dagli abbonati: c’è chi è stato costretto a fare più volte il login alla app nel corso della stessa partita, chi ha perso parte della partita a causa dei disservizi, chi ha dovuto fare i conti con una qualità video scadente.

“Disagi evidenti, su cui da mesi chiediamo a Dazn di intervenire tutelando gli abbonati”, conclude Giacomelli.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)