Sicurezza ferroviaria, Assoutenti: 86 incidenti significativi nel 2020

Sicurezza ferroviaria, Assoutenti: 86 incidenti significativi nel 2020

Peggiora la sicurezza ferroviaria in Italia e, nonostante il Covid, il lockdown e i limiti agli spostamenti, aumenta il numero di incidenti sulle rotaie del nostro paese.

A denunciarlo Assoutenti, che riporta gli ultimi dati ufficiali dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali.

Sicurezza ferroviaria, deragliamenti aumentati del 20%

Nel 2020 in Italia si sono registrati 86 incidenti significativi sulla rete Rfi e sulle reti regionali interconnesse, con un incremento dei sinistri del +14,6% rispetto al 2019, quando gli incidenti furono 75 – spiega Assoutenti.

Un trend in forte crescita estremamente preoccupante, perché a fronte della riduzione del numero dei treni in circolazione per effetto del lockdown si sarebbe dovuto registrare un abbattimento del numero di incidenti, morti e feriti sulla rete ferroviaria.

“Ma così non è stato, come dimostrano i numeri ufficiali”, prosegue Assoutenti: i deragliamenti sono aumentati del +20% sul 2019 (da 5 a 6), gli incidenti ai passaggi a livello addirittura del +80% (passando da 5 a 9).

 

Sicurezza ferroviaria

 

Non solo. Aumenta anche il numero di morti e feriti sulle rotaie: 43 decessi e 27 feriti gravi nel 2020, contro le 43 vittime e 19 feriti gravi del 2019.

“Purtroppo il trend negativo prosegue anche nel 2021, e si registra un numero eccessivo di sinistri sulla rete ferroviaria, causato da un evidente deficit di sicurezza delle infrastrutture, un numero eccessivo di passaggi a livello, scarsi controlli e una carente manutenzione della rete, come dimostrano gli ultimi incidenti registrati ad esempio sulla rete ligure, dove a Loano un furgone è stato centrato da un treno, mentre a Santa Margherita la ruota di una carrozza è uscita dai binari bloccando la circolazione”, afferma il presidente Furio Truzzi.

“Il nodo della sicurezza ferroviaria – conclude – va affrontato con urgenza, e in tal senso abbiamo chiesto un incontro ai vertici di Rfi e Ferrovie dello Stato, affinché si avvii un confronto con gli utenti sulla questione e si adottino le misure necessarie per garantire la sicurezza di treni e infrastrutture ferroviarie”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)