Luce e gas, Assoutenti: da record materie prime rischio default per piccoli fornitori

Luce e gas, Assoutenti: da record materie prime rischio default per piccoli fornitori

Il primo settembre è arrivata la nuova etichetta energetica per le sorgenti luminose, integrata da informazioni utili sui prodotti, fornite sia sulla confezione sia tramite una banca dati europea accessibile al pubblico.

Nella primavera scorsa l’Unione Europea ha avviato l’introduzione delle nuove etichette energetiche per diversi gruppi di prodotti tra cui frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, televisori e display elettronici. E dal primo settembre anche la nuova etichetta per i prodotti per l’illuminazione si trova nei negozi e negli shops online.

Etichetta per le sorgenti luminose: Efficiency Check, l’app di Label2020

Acquistare il prodotto più economico fa risparmiare davvero? Quali saranno i suoi costi di gestione per elettricità ed acqua?

Per orientare i consumatori verso la scelta del prodotto, Label2020 ha lanciato un tool facile da utilizzare: basta scansionare il Qr code presente sulla nuova etichetta energetica e verrà calcolata una stima del costo dei consumi del prodotto.

Tutti i dati non visualizzati direttamente sulla confezione del prodotto saranno disponibili nel database dei prodotti dell’UE (EPREL) e sono accessibili anche tramite un nuovo strumento web-app per i consumatori chiamato “Efficiency Check”. Tale strumento è stato sviluppato dall’iniziativa dell’UE Label2020, Progetto cofinanziato dal programma Horizon e di cui sono partners Legambiente e Eliante, ed è stato lanciato negli Stati membri dell’UE partecipanti nel corso dell’estate.

 

etichetta sorgenti luminose
Etichetta sorgenti luminose

 

Attualmente include informazioni per i gruppi di prodotti che hanno già ricevuto una nuova etichetta energetica nella primavera del 2021 e saranno integrati per i prodotti di illuminazione a settembre 2021.

“L’etichetta ha supportato con successo i consumatori nel risparmio energetico e nella riduzione dei costi ed ha innescato l’innovazione verso prodotti più performanti – spiegano Legambiente e Eiante in una nota congiunta. – Per vari gruppi di prodotti l’efficienza energetica è stata migliorata di oltre l’80% con conseguenti risparmi sostanziali dei costi in bolletta. Si stima che la legislazione dell’UE per le etichette energetiche e la progettazione ecocompatibile porterà un risparmio energetico di circa 230 Mtep (milioni di tonnellate di petrolio equivalente) entro il 2030. Per i consumatori, ciò significa un risparmio medio fino a 285 euro all’anno sulla bolletta energetica domestica”.

La nuova etichetta

Per rendere l’etichetta più trasparente le nuove classi di efficienza saranno limitate a una scala dalla A alla G. Pertanto le classi A+/A+++ non verranno più utilizzate.

Inoltre lo schema di etichettatura fornisce ulteriori informazioni utili sul prodotto, che verranno visualizzate sulle confezioni ed in una nuova banca dati dei prodotti dell’UE accessibile al pubblico (EPREL).

Ad esempio, sono incluse informazioni sul colore della luce delle sorgenti luminose (bianco caldo, bianco neutro, bianco freddo), su quanto è dimmerabile, durata media e altre caratteristiche di qualità tra cui resa cromatica e sfarfallio.

In particolare, una buona resa cromatica significa che le sorgenti luminose possono mostrare il colore degli oggetti illuminati in modo molto naturale. Valori di sfarfallio bassi indicano che la sorgente luminosa non mostra alcun effetto di sfarfallio potenzialmente fastidioso che possa causare disagio a chi le utilizza.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)