colosseo roma

Il clima è già cambiato, Roma fra le città in emergenza

L’impatto degli eventi climatici estremi mette in ginocchio le città. E fra le città che spesso si ritrovano in emergenza c’è Roma, dove l’impatto di piogge torrenziali, ondate di calore e quant’altro si fa sentire con grande evidenza. Non solo. Nell’elenco delle 40 aree a rischio inondazione in Italia a causa dell’aumento del livello del mare, tre sono nel Lazio: la piana Pontina, quella di Fondi e la foce del Tevere a Roma e Fiumicino.

roma

 

Il clima è già cambiato

È il focus su Roma del dossier Città Clima 2019, Il clima è già cambiato, presentato ieri da Legambiente. La Capitale non fa eccezione ai danni provocati dall’impatto del cambiamento climatico. Anzi. I danni alle infrastrutture provocati da eventi meteorici estremi dal 2010 ad oggi hanno provocato giornate e giornate di stop a metro e treni nelle principali città italiane: nel 35% dei casi questo è avvenuto anche o solo a Roma.

Nella Capitale, sottolinea Legambiente Lazio, oltre 100.000 persone vivono in aree a rischio idrogeologico e i beni storici immobili esposti a rischio alluvioni sono 2.204 anche nel centro storico, in zona Pantheon, Piazza Navona, Piazza del Popolo.

Sostiene il presidente di Legambiente Lazio Roberto Scacchi: «Bisogna valorizzare il ruolo di parchi urbani e aree verdi, tutelare e riqualificare gli alvei fluviali e i corsi d’acqua, rafforzare le politiche a sostegno dei comuni piccoli o grandi delle aree interne, abbattere la dispersione idrica negli acquedotti, demolire l’edilizia abusiva lungo i litorali e i fiumi e non permetterne di ulteriore. Va messa in sicurezza la popolazione che, soprattutto a Roma, non solo vive anche in zone ad alto rischio idrogeologico, ma subisce maggiormente le emergenze per impatti e danni da eventi climatici estremi».

Rischio inondazioni e ondate di calore

Uno dei rischi maggiori è l’aumento del livello del mare. E fra le aree a rischio inondazione in Italia ci sono la foce del Tevere, la pianura pontina e quella di Fondi.

Poi ci sono le crisi idriche e il Lazio ne ha avuto una dimostrazione un paio di anni fa, con l’abbassamento del Lago di Bracciano.

«Nel Lazio la crisi è già scoppiata nel 2017, – ricorda Legambiente Lazio – ne ha pagato le conseguenze il Lago di Bracciano che ha avuto un abbassamento di 192 centimetri a dicembre 2017 a causa delle captazioni dell’acqua per riempire gli acquedotti Acea di Roma, e ne hanno pagato le conseguenze anche la quasi totalità dei comuni della Città Metropolitana di Roma che hanno avuto, capitale a parte, l’acqua razionalizzata per un’intera estate».

Un altro impatto che ha ripercussioni devastanti è quello delle ondate di calore. Secondo una ricerca del progetto “Copernicus european health”, su 9 città europee nel periodo 2021-2050 vi sarà un incremento medio dei giorni di ondate di calore tra il 370 e il 400%, con ulteriore aumento nel 2050-2080 fino al 1100%. «Questo porterà a Roma da 2 a 28 giorni di ondate di calore in media all’anno, la conseguenza sul numero di decessi legati alle ondate di calore sarà estremamente rilevante, passando da una media di 18 annue a 47-85 al 2050, fino a 135-388 al 2080».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)