Rinnovabili, Anci e GSE firmano un protocollo d'intesa per la transizione energetica

Rinnovabili, Anci e GSE firmano un protocollo d'intesa per la transizione energetica (foto Pixabay)

Anci e il Gestore dei Servizi EnergeticiGSE S.p.A., società del Ministero dell’Economia, hanno firmato un protocollo d’intesa, con alcuni obiettivi principali: diffondere l’autoconsumo da fonti rinnovabili sul territorio, anche al fine di contenere la spesa energetica dei Comuni, potenziare il ricorso al Conto Termico quale risorsa chiave per una gestione efficiente del patrimonio edilizio pubblico e supportare i Comuni nell’ambito della pianificazione e sviluppo delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

I punti principali del protocollo d’intesa Anci-GSE

“In questo momento tutti, Comuni, imprese, cittadini, siamo impegnati, da un lato nella condivisione di buone pratiche di risparmio energetico e nella produzione di energia da fonti rinnovabili, dall’altro nella riduzione dei consumi e dei costi che, così come gravano sui costi delle famiglie, purtroppo pesano anche sui bilanci dei Comuni. Consideriamo ogni forma di collaborazione e condivisione di intenti e responsabilità nelle politiche di efficientamento energetico – punti essenziali del protocollo sottoscritto da Anci e GSE – un passo importante nella direzione che ci mostrano tutti gli indicatori, nazionali ed europei: nel rispetto degli equilibri di bilancio, ma anche e soprattutto della salvaguardia del pianeta e dell’ambiente in cui viviamo”, ha sottolineato il presidente Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro.

“Il GSE – ha dichiarato l’amministratore unico del GSE, Andrea Ripa di Meana –  è lieto di collaborare con Anci per rafforzare il sostegno ai Comuni e alle Città metropolitane nella promozione delle Comunità energetiche e dell’autoconsumo diffuso e nella programmazione degli investimenti per la sostenibilità ambientale, economica e sociale del patrimonio edilizio pubblico e del territorio, anche con programmi di formazione dedicata”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)