I bambini e gli adolescenti italiani sono sempre più esposti ai problemi dell’obesità, spingendo due ministeri e Federalimentare a correre ai ripari con nuove linee guida per le scuole. "Alimentazione, movimento, stili di vita", questo il titolo del documento presentato oggi a Roma e già disponibile sul sito del ministero dell’Istruzione.

I contenuti delle linee guida presentano fatti e regole ben note sulla buona salute. L’attività fisica e il moto sono considerati il primo antidoto all’obesità giovanile. E tal proposito, spiega Federalimentare in un comunicato stampa, non aiuta il fatto che il solo 25% dell’ora canonica dell’educazione fisica nelle scuole sia quella effettivamente dedicata al moto (dati Doxa-Coni).
E poi, ovviamente, le abitudini alimentari che devono essere varie, sane e "dovrebbero seguire maggiormente i principi della dieta mediterranea – dichiara Luigi Rossi di Montelera presidente di Federalimentare – una dieta che grazie alla sua lunga tradizione ha portato ad uno stile alimentare equilibrato". Le linee guida, assicurano i ministeri dell’Istruzione e Beni Culturali, sono uno strumento aperto e condiviso e servirà agli insegnanti e alle famiglie per diffondere un migliore stile di vita fra bambini e ragazzi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)