Duecento/trecento giorni per un esame di risonanza magnetica. Accade a Roma e a denunciare la situazione è il Segretario responsabile della Uil Fpl di Roma Claudio Tulli che poco più di un anno fa aveva puntato il dito sulla grave carenza di macchinari per la Risonanza Magnetica in 3 Asl Romane ( Asl Roma F, Asl Roma A e Asl Roma G), in territori, tra l’altro, dove risiedono oltre un milione di cittadini;

Il Sindacato ha altresì criticato duramente l’introduzione del ticket di 10 euro su tutte le prestazioni sanitarie che nel Lazio è stato introdotto nel Luglio 2011, ritenuto del tutto iniquo. "Non è possibile – spiega Tulli – che per un semplice esame, ad esempio l’ Emocromo Completo di 3,31 euro, un cittadino sia costretto a pagare 17,31 ( ossia il costo dell’esame previsto dall’attuale Nomenclatore Regionale, più i 10 euro del nuovo ticket + altri 4 euro relativi alla quota fissa introdotta 3 anni fà ) o per effettuare una Risonanza Magnetica un cittadino sia costretto, oltre ad attendere quasi un anno, a pagare 61,15 euro contro i 36,15 che si pagavano sino al 2006-2007. In generale, in poco più di 5 anni, vi è stato un aumento del costo delle visite specialistiche ed esami diagnostici strumentali che si aggira intorno al 100% circa".

La Uil Fpl si rivolge al presidente della Regione, Renata Polverini, alla quale chiede di attuare gli investimenti necessari a migliorare i servizi sanitari per i cittadini, a partire dai nuovi macchinari di Risonanza Magnetica, dopo aver effettuato per anni tagli sulla sanità, con il blocco del turn over, con la riduzione dei posti letto e con riconversioni di Ospedali a volte imbarazzanti , come dimostra il caso della sentenza del Tar contro la chiusura del Pronto Soccorso dell’Ospedale Padre Pio di Bracciano.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)