natale coronavirus

In vigore il nuovo decreto legge sul Natale che verrà. Fonte foto: Freepik Natale foto creata da user15285612 - it.freepik.com

Entra in vigore oggi il decreto legge con le indicazioni sul Natale che verrà.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei Ministri “Disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19” che modifica la legislazione di emergenza per fronteggiare i rischi sanitari legati alla pandemia durante il periodo di Natale. E non solo. Perché il testo estende anche il tempo massimo in cui possono rimanere in vigore i decreti del presidente del Consiglio, portando il limite di vigenza da trenta giorni a cinquanta giorni.

Le limitazioni agli spostamenti

Il decreto legge in vigore da oggi contiene le norme che limitano gli spostamenti per il periodo di Natale e Capodanno. Dal 21 dicembre al 6 gennaio non ci si potrà spostare fra Regioni. Nei giorni 25 dicembre, 26 dicembre e 1 gennaio non ci si potrà spostare neanche fra Comuni. Le eccezioni ammesse sono situazioni di necessità, motivi di salute o ragioni di lavoro. È consentito il rientro alla propria residenza o domicilio.

Ecco il testo del decreto pubblicato in Gazzetta:

«Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato,  nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle  giornate del 25 e del 26 dicembre 2020  e  del  1°  gennaio  2021 è  vietato altresì ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti  motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di  necessità  ovvero per motivi di salute. E’ comunque consentito il rientro alla  propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione  degli  spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o  Provincia  autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del  1°  gennaio  2021, anche ubicate in altro Comune,  ai  quali  si  applicano  i  predetti divieti».

Il nuovo decreto e il Natale che verrà

Il nuovo decreto vuole dunque limitare al massimo gli spostamenti consentiti nel periodo di Natale. In sintesi (comunicato stampa del CdM):

  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse (compresi quelli da o verso le province autonome di Trento e Bolzano), ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • il 25 e il 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 saranno vietati anche gli spostamenti tra Comuni diversi, con le stesse eccezioni (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute);
  • sarà sempre possibile, anche dal 21 dicembre al 6 gennaio, rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione;
  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà vietato spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria. Il 25 e 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 il divieto varrà anche per le seconde case situate in un Comune diverso dal proprio.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)