Maggiori tutele per persone private della libertà personale, Garanti firmano un accordo

Maggiori tutele per persone private della libertà personale, Garanti firmano un accordo

I colloqui dei detenuti si devono svolgere nel rispetto della privacy e della riservatezza delle persone. Non si deve ascoltare la conversazione e vanno garantite condizioni di riservatezza. Soprattutto, no al controllo auditivo da parte del personale di custodia: non deve ascoltare le chiamate Skype e le videotelefonate.

È il richiamo che arriva dal Garante Privacy e dal Garante nazionale per i diritti delle persone private della libertà, a seguito – informa una nota congiunta – di diverse segnalazioni di casi nei quali le videotelefonate e i colloqui via Skype dei detenuti si sarebbero svolti in assenza delle necessarie condizioni minime di riservatezza e, in particolare, in violazione del divieto di controllo auditivo da parte del personale di custodia.

Colloqui dei detenuti, le garanzie da rispettare

Di fronte a questa denuncia, i due Garanti hanno diramato una nota in cui fissano le garanzie per i colloqui dei detenuti.

I due Garanti al primo punto «richiamano le Direzioni degli Istituti penitenziari e gli operatori addetti al rispetto di alcune essenziali garanzie per la tutela della riservatezza delle persone detenute che accedono a tale modalità di comunicazione o colloquio».

Secondo punto, «raccomandano, fatte salve eventuali misure disposte con provvedimento dell’Autorità giudiziaria, di approntare le postazioni di collegamento in maniera tale da consentire al personale di custodia di controllare visivamente a distanza il colloquio, avvicinandosi allo schermo solo per procedere alle necessarie operazioni di identificazione degli interlocutori, senza tuttavia ascoltare la conversazione».

Terzo punto, i Garanti «raccomandano che l’accertamento dell’identità del corrispondente avvenga all’inizio e al termine della conversazione con il tempestivo abbandono dell’ambiente di comunicazione per garantire la riservatezza della conversazione».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)