Istat fiducia dei consumatori

Istat: a luglio sale la fiducia dei consumatori

La fiducia dei consumatori sale. Per le associazioni dei consumatori c’è un “effetto Draghi”, anche se l’Italia è ancora lontana dai numeri pre-Covid.

Istat e la fiducia dei consumatori

A febbraio 2021 l’Istat stima un aumento del clima di fiducia dei consumatori che passa da 100,7 a 101,4. Aumenta anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese (da 88,3 a 93,2).

Sulla fiducia dei consumatori aumentano il clima economico e quello futuro, mentre sono in flessione la componente del clima personale e quello corrente.

«Per quanto attiene ai consumatori, l’aumento dell’indice di fiducia – commenta l’Istat – è trainato dal marcato miglioramento delle attese sulla situazione economica generale e di quelle sulla disoccupazione».

 

 

Effetto Draghi sulla fiducia dei consumatori

Sulla fiducia dei consumatori pesa l’effetto Draghi, dicono le associazioni.

«Dati positivi sui quali certo ha pesato l’Effetto Super Mario, come dimostra il rialzo delle attese sulla situazione economica dell’Italia che passa da -20,2 a +2,6, con un balzo di ben 22,8 punti percentuali – commenta il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona –  Draghi, insomma, che ha ricevuto l’incarico il 3 febbraio e presentato la squadra il 12, non ha fatto salire volare solo la borsa e scendere lo spread ma ha ridato anche speranza agli italiani. Ora, però, alle parole devono seguire subito i fatti. La fiducia è una cosa molto aleatoria e se non ci fosse un cambio di rotta immediato per le condizioni di vita degli italiani, subentrerebbe nuovamente il pessimismo e lo sconforto. Non per niente non c’è stato ancora alcun effetto Draghi sulle attese per la situazione economica della famiglia, che restano stabili (da -5,7 a -5,8)».

Di effetto Draghi parla anche il Codacons che valuta un effetto positivo sulla fiducia e soprattutto sulle attese che riguardano la situazione economica generale.

«I numeri tuttavia – aggiunge il presidente Carlo Rienzi – sono ancora lontani dei livelli pre-Covid, e per questo chiediamo al nuovo Governo di inserire tra le priorità dell’esecutivo il rilancio dei consumi, sfruttando il “tesoretto” della fiducia per varare misure in grado di sostenere la spesa, unica strada per salvare l’economia nazionale».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)