““Torniamo a curarci”: Cittadinanzattiva e medici di famiglia lanciano la campagna a curarci”: Cittadinanzattiva e medici di famiglia lanciano campagna

“Torniamo a curarci”: Cittadinanzattiva e medici di famiglia lanciano la campagna

«Ho firmato l’ordinanza per trovare medici, infermieri e assistenti sanitari per scuole e servizi educativi nel Lazio, per prevenzione e controllo del Covid. Dopo i test sierologici con l’operazione #ScuoleSicure l’obiettivo è ripartire in sicurezza».

Così su twitter il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che ieri ha firmato l’ordinanza per l’attivazione immediata, da parte delle Asl, delle procedure per cercare medici, infermieri e assistenti sanitari da dedicare alla prevenzione e al controllo dell’infezione da coronavirus nelle scuole e nei servizi educativi regionali.

 

 

Medico scolastico, ordinanza del Lazio

Si va dunque verso il medico scolastico, anche se le difficoltà sono tante, considerato che ogni medico di prevenzione della Asl sarà il referente di più scuole. Il Lazio ha stabilito che le professionalità saranno acquisite anche attraverso la stipula di specifici contratti libero professionali e attraverso l’utilizzo delle graduatorie delle procedure concorsuali già in corso. A stimare il numero di professionisti sanitari sarà la Direzione regionale Salute. Si stima, informa una nota della Regione Lazio, un fabbisogno di circa 500 professionisti.

«L’ordinanza dal Presidente Zingaretti – dice l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato – consente alle Asl di procedere velocemente nell’acquisizione di medici, infermieri e assistenti sanitari necessari a garantire la sicurezza nelle scuole. Questi professionisti saranno coordinati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asl e saranno un argine fondamentale. Accanto a questo abbiamo aderito alla gara promossa dall’Azienda zero del Veneto, che ringrazio della sinergia, per acquisire un milione di tamponi rapidi che saranno utili anche a circoscrivere eventuali focolai, il tutto mentre procedono i test sierologici con oltre 35 mila prenotazioni e 9 mila i test già eseguiti a docenti e operatori scolastici. Ricordo che la prenotazione va fatta presso gli istituti scolastici non alle Asl oppure ai medici di medicina generale secondo le modalità concordate con l’Ufficio scolastico regionale».

 

 

Cittadinanzattiva Lazio: medico scolastico è fondamentale

Per Cittadinanzattiva Lazio l’introduzione del medico scolastico deve confluire in una legge regionale. È un passo importante, commenta l’associazione, per la prevenzione e l’educazione sanitaria dei giovani.

«Da diverso tempo – spiega il segretario di Cittadinanzattiva Lazio Elio Rosati –  ci siamo convinti che la reintroduzione del medico scolastico sia un passo fondamentale per mettere al centro del benessere collettivo e della salute pubblica la prevenzione in tutti i suoi molteplici aspetti. Ora anche con l’emergenza Covid, e alla luce delle ultime Ordinanze della Regione Lazio, prevedere che vi sia un referente ASL per gli istituti scolastici è sicuramente utile. Ma deve essere il primo passo per l’istituzione dei medici scolastici, figure che potrebbero diventare, al di là dell’emergenza Covid, volano di educazione sanitaria e di prevenzione fin dai primi anni di vita dei nostri ragazzi».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)