Bollette, CdM proroga misure di sostegno per altri tre mesi (fonte foto: pexels-pixabay)

Via libera del Consiglio dei Ministri al nuovo decreto sulle bollette di luce e gas. Ieri pomeriggio il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale per il terzo trimestre 2022 e per garantire la liquidità delle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale. Secondo le prime stime, la misura vale 3,27 miliardi di euro.

L’Iva sul gas al 5% è stata prorogata anche al prossimo trimestre. Spiega il Sole 24 Ore: «Vengono dunque azzerati gli oneri generali di sistema nel settore elettrico anche per il terzo trimestre 2022, idem per il gas, con la riduzione dell’Iva confermata al 5%. È quanto prevede il provvedimento arrivato sul tavolo dei ministri, un provvedimento snello, appena due pagine e sei articoli. L’articolo 1, sul contenimento dei rincari delle bollette elettriche, prevede l’annullamento degli oneri generali di sistema «anche connesse in media e alta/altissima tensione o per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico», si legge nel testo».

UNC: la luce deve tornare a prezzi ragionevoli

«Con l’inflazione al 6,8%, dovuta prevalentemente ai rincari dei prezzi energetici, le tariffe di luce e gas devono scendere di parecchio per raffreddare una situazione ormai divenuta esplosiva – ha commentato Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori – In particolare, considerato che i riscaldamenti ora sono spenti, mentre a luglio ci sono i picchi di consumi di elettricità, è la luce che deve tornare a prezzi ragionevoli. Inoltre, servono seri interventi strutturali, se non vogliamo ogni trimestre stanziare miliardi che magari finiscono per aiutare anche chi non ne ha bisogno».

Codacons: misure non risolvono emergenza prezzi

Per il Codacons le misure del Governo non risolvono l’emergenza prezzi e tariffe.

«Gli sconti prorogati dal Governo non eviteranno una nuova stangata sulle bollette degli italiani, considerato l’andamento delle quotazioni dell’energia – dice il presidente Carlo Rienzi – Ancora peggiore la situazione dei carburanti, dove i listini sono letteralmente fuori controllo e avranno ricadute pesantissime sui prezzi al dettaglio già alle stelle. Ciò che realmente serve a famiglie e imprese è il blocco dei prezzi di luce, gas, benzina e gasolio, con tariffe amministrate dallo Stato in modo da stroncare le speculazioni che stanno svuotando le tasche dei cittadini».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)