fibra

FiberCop, Antitrust avvia istruttoria

L’Antitrust avvia un’istruttoria sui contratti per la costituzione di FiberCop. Il procedimento riguarda Telecom Italia, Fastweb, Teemo Bidco, FiberCop, Tiscali Italia e KKR & Co. Secondo l’Autorità lo sviluppo delle reti di telecomunicazione in fibra è un obiettivo cruciale per il Paese.

Istruttoria sui contratti FiberCop e sugli accordi di fornitura

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha avviato dunque un’istruttoria verso Telecom Italia, Fastweb, Teemo Bidco, FiberCop, Tiscali Italia KKR & Co. Il procedimento riguarda i contratti che regolano la costituzione e il funzionamento di FiberCop e gli accordi di fornitura con Fastweb e Tiscali.

«Lo sviluppo delle reti di telecomunicazione in fibra – informa l’Antitrust in una nota – rappresenta un obiettivo cruciale per il nostro Paese che può essere raggiunto in tempi rapidi solo attraverso l’esplicarsi di una sana concorrenza dinamica. In questa prospettiva, l’Autorità – riconoscendo le possibili efficienze dei progetti condivisi di infrastrutturazione – ha avviato un’istruttoria per accertare che gli accordi in questione non comportino restrizioni concorrenziali non necessarie e che forniscano adeguati incentivi alla dismissione della vecchia tecnologia delle reti in rame».

L’Antitrust vuole dunque verificare che gli accordi non ostacolino la concorrenza fra operatori nel medio e lungo termine e assicurino il rapido ammodernamento delle infrastrutture di telecomunicazione fissa del Paese.

«L’Autorità, già in occasione della creazione della società FlashFiber, ha mostrato ampia consapevolezza delle potenzialità pro-competitive dei progetti di co-investimento, autorizzando il progetto con rimedi tali da garantire il raggiungimento di apprezzabili efficienze, senza però compromettere la concorrenza infrastrutturale tra i vari operatori».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)