Ponte del 1° novembre, invito a partire: quasi 12 milioni in viaggio (foto pixabay)

Il ponte del 1° novembre quest’anno è strategico. Cade “bene”, all’inizio della settimana, e permette di concedersi un weekend lungo. Gli italiani apprezzano e non si lasciano sfuggire l’occasione di fare una vacanza e concedersi qualche giorno di relax. E così quasi 12 milioni di connazionali si mettono in viaggio (questa la stima) per la feste di Ognissanti. Rimangono quasi tutti in Italia, molti sono diretti verso le località d’arte, oppure vanno a trovare parenti e amici. A caccia di relax, natura e arte, il ponte del 1° novembre muoverà un giro d’affari di 3,45 miliardi di euro.

Ponte del 1° novembre, invito a partire

La tradizionale indagine di Federalberghi ( con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions) sul movimento turistico degli italiani illustra la “voglia di muoversi” in occasione di una festa che spesso rappresenta la prima pausa dal lavoro dopo le ferie estive. A mettersi in viaggio, spiega Federalberghi, saranno circa 11 milioni e 800mila italiani, quasi il 20 per cento della popolazione. Quasi il 96% dei viaggiatori resterà in Italia mentre solo il 4,1% andrà all’estero (soprattutto nelle grandi capitali europee). Il 71,5% di chi resterà in Italia rimarrà nella stessa regione di residenza.

«È indubbio che si tratti di un ponte fortunato perché lungo – ha commentato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca – La festività di Ognissanti, cadendo di martedì, costituisce di per sé una sorta di invito a partire, offrendo un maggior margine di programmazione per qualsiasi progetto di vacanza. È sorprendente la voglia di vivere il Belpaese che gli italiani manifestano. Questa è una tendenza in crescita, ed abbiamo potuto rilevarla sul nascere nel passaggio del post pandemia».

«Oggi le città d’arte tornano ad essere l’obiettivo centrale del progetto vacanza, ma sempre più si nota il bisogno di restare comunque vicini al proprio territorio, o nella propria regione o al massimo in una di prossimità – prosegue Bocca –Tutti cercano il relax e questo va di pari passo con il desiderio di fare passeggiate, gite ed escursioni, il più possibile a contatto con la natura. Fermo restando che molti italiani approfitteranno di questo appuntamento per tornare a visitare i propri cari nei territori di origine».

 

Federalberghi ponte 1 novembre 2022

 

Vacanze prenotate in anticipo (per chi può)

Per il ponte del 1° novembre, chi resterà in Italia sceglierà soprattutto le località d’arte (25%), la montagna (21,7%) e il mare (20,9%). Seguono le località termali (5,8%) e il lago (5,0%). I viaggiatori cercano soprattutto il relax e privilegiano come prima scelta l’alloggio in casa di parenti e amici (il ponte è occasione per raggiungere i familiari). La spesa media si attesterà sui 389 euro a persona (368 euro per chi rimane in Italia, 694 euro per i viaggi all’estero).

Sono vacanze prenotate con largo anticipo. Il 50,3% delle prenotazioni è avvenuto più di un mese fa, mentre il 46,2% ha prenotato due o tre settimane prima della partenza. Il 36,7% degli intervistati ha prenotato il proprio alloggio contattando direttamente la struttura ricettiva, tramite il sito internet dell’albergo, posta elettronica o telefono.

I motivi della mancata vacanza attengono soprattutto a ragioni economiche. Nel 62,4% dei casi gli intervistati dichiarano di aver rinunciato alla vacanza per mancanza di soldi; il 21,2% per motivi familiari e il 13% per motivi di salute.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)