bici in autunno

Ponte del 1° novembre, vacanze d'autunno

Freddo e pioggia non frenano la voglia di vacanza. E la prossima vacanza è dietro l’angolo. È il “ponte” del 1° novembre, un intero fine settimana che si può dedicare alla visita di una città d’arte o al relax in montagna. Secondo un’indagine fatta per Assoturismo Confercenti, in cima alla lista dei desideri dei turisti ci sono infatti le città d’arte e la montagna, insieme alle località termali.

«L’annunciato ‘ribaltone climatico’ non frena la voglia di vacanza dei turisti», dice Confesercenti che parla di previsioni per la festa di Ognissanti positive rispetto allo scorso anno.

 

donna in paesaggio naturale
Ponte del 1° novembre, prove di vacanza per l’inverno

 

Verso città d’arte, terme e montagna

Il monitoraggio del CST per Assoturismo Confesercenti ha rilevato la saturazione dell’Offerta Ricettiva Nazionale Disponibile Online per il Ponte, con un tasso di occupazione del 74% delle strutture ricettive disponibili.

Nel prossimo fine settimana, dunque, ci sarà un notevole movimento di turisti stranieri e italiani diretti soprattutto verso città d’arte, località di montagna e terme. Dall’indagine emerge un trend di incremento dei tassi di occupazione stimato al +8% circa rispetto al 2018. In particolare, vanno bene le città d’arte: il tasso di occupazione si attesta infatti all’86% con punte di oltre il 90% per località come Venezia, Firenze, Matera, Napoli, Verona, Bologna, Ferrara, Spoleto, Torino.

Per le terme e la montagna i tassi di occupazione sono rispettivamente 87% e 86%, meno mentre intenso è il flusso di prenotazioni verso le località marine, con tassi di occupazione attesi del 72% delle strutture disponibili e al netto delle chiusure stagionali degli esercizi ricettivi. I laghi si attestano al 79% di occupazione.

«Dai dati si colgono segnali incoraggianti, soprattutto per la ripresa delle città d’arte – commenta Vittorio Messina, presidente di Assoturismo – che rappresentano un punto di forza della nostra offerta turistica per il contributo che questo segmento offre per la crescita economica dei territori interessati. La percentuale di prenotazioni conferma, inoltre, che le opzioni per il turista che vuole venire in Italia sono così vaste e diversificate per cui è possibile trovare la meta ideale in qualunque periodo dell’anno, a prescindere dalle condizioni climatiche».

Oltre 6 milioni in vacanza

E se per Federalberghi il ponte del 1° novembre rappresenta una sorta di test per l’apertura della stagione invernale, Coldiretti ricorda che il maltempo non ferma le partenze: saranno 6,2 milioni, secondo gli agricoltori, gli italiani che hanno deciso di concedersi qualche giorno di vacanza in occasione della festività di Ognissanti. E circa nove su dieci rimarranno in Italia.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)