Apple, Federconsumatori e CTCU lanciano class action

Una grande class action contro Apple per ottenere risarcimenti per tutti i consumatori che hanno subito, e continuano a subire, pratiche commerciali scorrette. A lanciare l’azione collettiva sono Federconsumatori e il Centro Tutela Consumatori e Utenti di Bolzano. Non è bastata la sanzione di quasi un milione di euro inflitta a dicembre scorso dall’Antitrust a tre aziende del gruppo Apple; da qualche giorno l’Autorità ha riaperto il caso per reiterata violazione dei diritti dei consumatori, in primis della garanzia legale.

Le Associazioni dei consumatori ricordano che a dicembre 2011 l’Antitrust ha condannato tre società facenti parte del Gruppo Apple a pagare sanzioni per quasi un milione di euro, per una serie di pratiche commerciali scorrette: dalla scarsa informazione ai consumatori sui loro diritti di assistenza gratuita biennale sui prodotti (le aziende si sono limitate a riconoscere la sola garanzia commerciale di 1 anno per Apple), alla scarsa assistenza ai clienti. Secondo l’Autorità garante della concorrenza e del mercato il contenuto e la durata dei servizi di assistenza aggiuntiva offerti ai consumatori in occasione dell’acquisto di un prodotto non chiarivano adeguatamente il loro diritto alla garanzia biennale di conformità da parte del venditore. I clienti erano indotti, così, ad attivare un contratto nuovo, a titolo oneroso, che prevedeva quei diritti che in realtà già spettavano loro in forza della garanzia legale.

A maggio scorso il TAR del Lazio ha confermato le sanzioni, condannando alle spese di lite le società del Gruppo Apple. Ed è notizia di questi giorni che l’Antitrust ha riaperto il caso Apple poiché le aziende continuerebbero a disattendere il Codice del Consumo. Anche il Commissario alla Giustizia dell’Unione Europea, Viviane Reding, ha deciso di intervenire e ha esortato i paesi membri dell’UE a vigilare.

Di fronte a questa grave situazione e considerato il reiterato comportamento delle aziende Apple di violazione della legge a tutela dei consumatori, Federconsumatori ed il Centro Tutela dei Consumatori e Utenti hanno deciso di presentare immediatamente una class action tramite il Prof. Avv. Massimo Cerniglia, coordinatore di un collegio di legale, al fine di ottenere per i consumatori il risarcimento di tutti i danni conseguenti ai comportamenti passati e presenti delle aziende del Gruppo Apple.

 

Comments are closed.