OSSERVATORIO. L’Italia promette all’Ue più concorrenza nel mercato dell’energia

Risparmiare su luce e gas è un’esigenza assai diffusa tra i consumatori, le bollette per la fornitura energetica, infatti, incidono notevolmente sulle tasche degli italiani. Tuttavia è bene che i consumatori sappiano che sul mercato ci sono interessanti opportunità che consentono di risparmiare notevolmente, in tal senso possiamo mettere le tariffe gas e riscaldamento più convenienti a confronto in maniera tale da trovare velocemente l’offerta più competitiva.

 

Un’altra valida opportunità per risparmiare sui costi di luce e gas e, contestualmente sulle emissioni dannose di Co2 è l’istallazione di pannelli solari sui tetti e sulle facciate dei palazzi. Le fonti di energia rinnovabili, ultimamente, si stanno diffondendo sempre più nel nostro Paese.

 

La lettera inviata dall’Italia alla Commissione Europea racchiude in poche pagine il futuro dei consumatori italiani. Molti i temi affrontati, dalle pensioni ai licenziamenti, dai tagli alle agevolazioni alle liberalizzazioni. Su quest’ultimo punto, in particolare, il governo assicura che “entro il 1° marzo 2012 saranno rafforzati gli strumenti di intervento dell’Autorità per la Concorrenza per prevenire le incoerenze tra promozione della concorrenza e disposizioni di livello regionale o locale”.

 

Uno dei mercati che si avvia ad una maggiore liberalizzazione è proprio quello dell’energia: come si legge nella lettera, “l’Italia ha aperto alla concorrenza il mercato della distribuzione del gas: sono stati adottati e saranno a breve pubblicati nella gazzetta ufficiale i regolamenti che disciplinano le gare per l’affidamento della distribuzione del gas in ambiti territoriali più ampi dei comuni”. In attesa che anche in questo settore la concorrenza porti a prezzi più equi, gli utenti possono fin d’ora scegliere il distributore al quale affidarsi per la fornitura di gas ed energia elettrica, ottenendo prezzi più convenienti. Il libero mercato dell’energia prevede che ogni consumatore possa cambiare operatore in qualsiasi momento: è sufficiente stipulare il contratto di energia elettrica o gas con il nuovo fornitore, sarà quest’ultimo a svolgere le pratiche per il recesso.

 

La concorrenza nel campo dell’energia non si gioca soltanto sulle tariffe, ma anche su altri servizi accessori: il venditore potrebbe per esempio offrire promozioni particolari o un’assicurazione sui guasti, oppure proporre termini di bollettazione più vantaggiosi per l’utente, o ancora consentire rateizzazioni favorevoli nel caso le bollette di conguaglio siano particolarmente elevate. Per avere una panoramica sulle migliori tariffe energetiche sul mercato si può utilizzare il servizio di confronto di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di molti operatori come Enel Energia, numero uno in Italia nel settore dell’elettricità, Sorgenia, grande compagnia multiutility, Eni, leader nel mercato del gas naturale e molte altre.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.