Festival della partecipazione: all’Italia servono più “cittadini di serie A”

In Italia, la partecipazione alla vita sociale e politica del Paese interessa ancora una percentuale piuttosto ridotta della popolazione. Secondo i dati raccolti dall’Istat infatti, solo l’8,1% degli italiani, pari a poco più di 4 milioni di persone, ha manifestato il proprio impegno politico attivo, andando a comizi, partecipando a cortei, sostenendo finanziariamente o con il volontariato un partito.

L’impegno attivo per la vita politica del Paese, sempre secondo l’Istituto di statistica, riguarda gruppi abbastanza ristretti di persone, ed è condizionata dalle risorse economiche, dalla posizione lavorativa, dal contesto di residenza, dal sesso e dall’età.

Si parla e ci si informa dei fatti della politica, però, più di quanto ci si schieri in prima persona. La partecipazione invisibile riguarda infatti il 77,2% della popolazione dai 14 anni in su, pari a oltre 40 milioni di persone. Ma anche questa è frequente tra chi ha titoli di studio più elevati e redditi più alti.

Bastano questi pochi dati per capire come sia ancora lungo, ma urgente e necessario, il cammino per ridurre le disuguaglianze, far emergere l’anima partecipativa del Paese e lavorare alla costruzione di una democrazia reale ed efficiente in cui tutti si sentano “cittadini di serie A”, attori e non spettatori del cambiamento.

È la sfida principale del Festival della Partecipazione, promosso da ActionAid Italia, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia, insieme al Comune dell’Aquila, su cui si alzerà il sipario a L’Aquila da oggi, sino al 9 luglio. Quattro giorni di dibattiti, confronti, laboratori aperti, lezioni magistrali, spettacoli teatrali, concerti e buon cibo.

Il Festival sarà inaugurato alle 18 all’Auditorium del Parco con gli interventi del Segretario generale di ActionAid Italia Marco De Ponte, di quello di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso e del Presidente di Slow Food Italia Gaetano Pascale, del sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi e del vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli.

Alcuni eventi saranno trasmessi in diretta streaming su www.abruzzolive.it e sul sito www.festivaldellapartecipazione.org. Si potrà seguire il Festival anche sui social network (Facebook: @FestivaldellaPartecipazione – Twitter: @festpartecipa – Instagram: @festivaldellapartecipazione) con gli hashtag #fdp2017 e #iopartecipo.

Radio 24, media partner dell’evento, sarà presente con due appuntamenti live presso il Cortile Palazzo Ciolina e seguirà l’intero Festival della Partecipazione. Federico Taddia intratterrà il pubblico venerdì 7 alle 18,30 con il live “Europa: a ognuno la sua parte!” e sabato 8 alle 17,30 con l’evento “Amare, giocare, partecipare”.

Comments are closed.