Altroconsumo denuncia il sito auto-prezzo.net

Altroconsumo ha denunciato il sito auto-prezzo.net (gestito dalla società Pronto Value LLC) che offre servizi online per la valutazione dei veicoli usati. Diversi i motivi che hanno spinto l’Associazione  a prendere l’iniziativa. Innanzitutto il fatto che il contratto si considera concluso troppo velocemente: una volta inseriti alcuni dati (come targa e modello dell’auto) il cliente riceve la valutazione (chiamata attestato di certificazione) prima per mail e poi tramite posta. Peccato però che il comportamento della società sia, per molti aspetti, scorretto. La società  spiega Altroconsumo – considera concluso il contratto nel momento stesso in cui il cliente inserisce nel sito il modello del veicolo e la targa. Appena finito di digitare questi dati, infatti, il consumatore riceve via mail una serie di allegati tra i quali una fattura dell’importo di 59,90 euro. Non è necessario inserire i dati personali, come nome e indirizzo: la società invia automaticamente la fattura al proprietario del veicolo per il quale è stata richiesta la valutazione. Si crea così l’assurda situazione in cui il proprietario dell’auto si ritrova una fattura intestata senza magari aver mai richiesto nessun servizio.

Ma non solo. L’Associazione ha valutato – negativamente – anche la circostanza che la valutazione viene fatta senza che la società prenda effettiva visione della macchina: non può quindi essere stabilito con certezza lo stato di usura del veicolo. Una valutazione fatta in questo modo non è certo accurata: valutazioni di questo tipo si possono trovare su diverse riviste vendute in edicola, che costa dieci volte meno. Inoltre, è dubbia anche l’identità della società. La Pronto Value LLC ha sede negli Stati Uniti, ma ai consumatori viene richiesto di pagare la fattura intestando il bonifico a una società che ha sede a Messina. In caso di controversie legali, poi, la giurisdizione competente risulta essere in Estonia.

Infine non è possibile recedere dal contratto: “Secondo le condizioni riportate nel contratto, il consumatore che usufruisce del servizio può recedere entro 20 minuti. Un tempo troppo limitato. Inoltre, per poter recedere, bisogna compilare un’apposita casella che richiede l’inserimento del numero di targa e del cellulare. I soci che hanno usato il servizio, però, ci segnalano che la casella di fatto non funziona. Nonostante sia previsto, quindi, il recesso non è esercitabile“ conclude Altroconsumo.

33 Commenti a “Altroconsumo denuncia il sito auto-prezzo.net”

  1. emanuele ha detto:

    non cadete nella trappola di questi ladri-truffatori-imbroglioni!!!!
    ho consultato un legale e mi ha tranquillizzato sul fatto che questi impostori non potranno mai fare nulla se non quello di intimidire la gente con continui sms di posta elettronica e solleciti infondati!!
    ignorateli e ovviamente non pagate,sono centinaia le segnalazioni da parte delle vittime cadute in questo tranello.
    denunciate il fatto alla polizia postale e guardia di finanza,spero tanto che finiscno dietro le sbarre!!

  2. Michele ha detto:

    Ciao a tutti. Stessa cosa è successa a me. Mi accorgo subito dopo che la richiesta è a pagamento. Vado ad annullare sia tramite il sito che tramite email, ma non ricevo nessuna conferma di annullamento. Solo email con un copia ed incolla dei loro articoli del contratto, ed un link con un ticket dove nessuno ti risponde e dove effettui il login senza peraltro esserti mai registrato. Il tutto è davvero assurdo!!! Cosa ancora più assurda è che loro con la sola targa sanno tutto di te. E se inserisci una targa diversa? fai pagare ad un altro malcapitato la tua richiesta affidandoti al solo nome del proprietario?

    Mi è sembrato tutto strano fin dall’inizio. Di solito i siti seri chiedono conferme più e più volte, e comunque dopo regolare registrazione in cui dai la conferma clikkando in un link che ti inviano nella tua email!!!
    Adesso, nonostante i miei diversi solleciti di annullamento e lamentele, mi hanno mandato le loro cartacce. Domani li andrò a denunciare alla polizia postale. Mi dispiace che siano ancora attivi e che qualcuno ci caschi.

  3. Domenico ha detto:

    buona sera anche a me e’ successo di cadere in questa truffa,mentre navigavo in un sito di auto esce una frase :vuoi valutare la tua auto?io clicco e inserisco il numero di targa ed il numero di telefono dove mi arrivera un messaggio di risposta. poi sotto mi accorgo che e’ a pagamento €59’90 subito vado al recesso compilo il modulo in pochi minuti perche’ c’era un tempo di 20 minuti per recedere al contratto cosa assurda,dopo 15 minuti mi mandano un e-mail per conferma di avvenuta richiesta,ma se io avevo fatto il recesso, come era possibile tutto cio’? cosi ho capito che era una truffa, ho navigato su internet e ho scoperto una denuncia fatta da un’ associazione dei consumatori; lo copiata e mandata al loro indirizzo e-mail e ho chiesto di non ricevere piu’ contatti da loro. mi hanno risposto che avevo compilato il modulo ma non risultava il recesso entro i 20 minuti. sono dei truffatori: come possono impossessarsi dei miei dati personali ,dove’ il diritto alla privacy?tutto questo ieri, oggi mi arriva un’altra e-mail di conferma dell’invio del cartaceo.Mi chiedo perchè dopo tante denunce il sito non e’ stato rimosso,domani tocca a me fare un’altra denuncia alla polizia postale.spero che queste notizie vengano diffuse anche in tv o sui giornali così da impedire ad altri poveretti di incappare in questo raggiro e spero che al più presto le autorità intervengano per bloccare questa gente che sicuramente agisce in malafede!!!

  4. giovanni ha detto:

    anche a me la stessa cosa mi ricorda quando la famiglia agnelli che contollava la fabbri rizzoli ti faceva firmare in piazza per l’aquisto di un enciclopedia di svariati milioni di lire accumulando ricchezze alla faccia del popolo per fortuna non ho firmato nulla sperando che non abbiano fatto qualche accordo politico o con l’unione europea

  5. franco ha detto:

    l’art.15 delle condizioni dice che il foro competente a dirimere le questioni e TALLIN IN ESTONIA.ANDREMO TUTTI A FARCI UNA BELLA GITA!!!CHE CI ASPETTINO!!!!!!!!!!!!!

  6. Maurizio ha detto:

    Bisognerebbe andare a Patti dove risiede la società Pascutti & e gonfiare di botte questi impostori delinquenti, altro che aspettare la Polizia Postale.
    Sicuramente su 10 persone truffate almeno la metà per timore sta pagando e questi ricevono da tutta Italia bonifici in nero esentasse perchè sulla pseudo-fattura manca anche la partita iva!!!
    MALEDETTI!!

  7. nicola ha detto:

    E capitato anche a Me La Stessa Cosa Poi Volevo Annullare L’Operazione Entro (20 Min.) Come Da Loro Procedura Del Sito
    E Dopo Inserito Il Numero Di Targa Come Da Procedura Mi Rispondevano Che La Valutazione E Gia Evasa O Chiamato La Polizia Postale Per Denunciare Il fatto Mi Hanno Detto Di Non Pagare.

  8. Nicola ha detto:

    Salve. Anch’io come tanti ho cliccato su quel sito, ho provato immediatamente a recedere (senza alcuna possibilità) , mi è arrivato il plico dalla Lituania con relative cartacce di cui me ne son subito disfatto e vi dico: non pagate è una truffa bella e buona……mi meraviglio soltanto che dopo tante sollecitazioni il sito non venga oscurato!!

  9. simone ha detto:

    Anche a me è arrivata la fattura, senza peraltro averla richiesta. Pero’ lavorando in un ufficio con piu’ persone e’probabile che qualche collega mi abbia fatto lo scherzetto. Ho fatto denuncia alla poliza postale che ha recepito la stessa e mi ha chiaramente informato di non pagare nulla, ma che non possono oscurare il sito poichè e’ registrato in malesya. Anche a me la polizia postale ha detto chiaramente che non si muoverà e questo da molto fastidio!.
    Anche io reputo che potrebbero anche fare qualcosa in piu’ qui si tratta di reati seri. Ovviamente non pago nulla di nulla (la fattura inoltre e’ palesemente IRREGOLARE poichè priva di partita IVA, iscrizione al REA o alla camera di commercio,etc) quindi è cartaccia. Non si paga perchè e’ una truffa senza alcun valore contrattuale

  10. salvatore ha detto:

    Anche a me è successo sabato 9 marzo.ho inserito i dati della mia auto come fatto qualche volta per l’assicurazione auto che mi hanno sempre trasmesso gratuitamente. poi n ho visto che questo sito viene commentato da tanti come una truffa.Qualcuno mi sa dire cosa fare e se non pagando per qualche mese loro smettono di chiedere soldi. ???????????? Grazie atutti

  11. franco ha detto:

    Salute a tutti,anch’io sono caduto in questo tranello abilmente messo in piedi, ho già ricevuto la fattura per il pagamenti entro domani, ma non pago, sono andato dalla guardia di finanza e anche alla polizia postale provinciale mi dicono di non pagare, si tratta di una truffa. Ma mi domando perchè dopo tante segnalazioni nessuno fa qulcosa contro queste persone?
    Ho visto che sono state inviate dell segnalazioni a STRZIA LA NOTIZIA, spero che il bravissimo VALERIO STAFELLI li vada a stanare.

  12. stefan ha detto:

    Ciao ragazzi…. Anche io sono vittima di questi ladri… Anzi no perche non ho pagato e non paghero…. Se vogliono soldi sono pregati di venire a casa mia di persona e chedere soldi…. Ciao a tutti e fatte come volete…. IO NON PAGHERO NULLA

  13. Carlo ha detto:

    Mi aggiungo alla lista, mi è stata recapitata una busta con i dati della mia macchina, la valutazione e altri dati tra cui una e-mail inesistente e un numero telefonico falso….

  14. Luana ha detto:

    Salve, anche a me stamani è arrivato il pacchettino con la fattura ed i documenti della valutazione.
    Ma come è possibile che inserendo i dati dell’auto per avere una valutazione, ci arriva una fattura a casa ?
    Attendo notizie da chi ne sa più di me, e di come bisogna procedere, speriamo che li beccano questi truffatori, è inconcepibile di come si possa truffare gente in questo modo!!!

  15. maurizio ha detto:

    bisogna denunciare il tutto all’ antitrust. anche a me è successa la stessa cosa.

  16. Nicola Semplicini ha detto:

    Ho raccontato tutto a “Striscia la notizia ” e all’adusbef…. fatelo anche voi , se siamo in tanti il Gabibbo interverrà sicuramente.

  17. giancarlo ha detto:

    stessa storia anche per me!
    Dopo nemmeno un minuto ho tentato in tutti i modi di dare il recesso dal contratto ma sono stato impossibilitato, anche perchè ho ricevuto istruzioni in inglese, diversamente dalle altre istruzioni ed imposizioni scritte in italiano.
    Sono passati più di 15 giorni m ad oggi io non ho ricevuto ancora il plico da parte delle Poste.
    Ho chiesto info ad un mio amico che lavora in posta e mi ha detto che se non ricevo il plico tramite raccomandata, non ho alcun obbligo di pagare!

  18. giuseppe ha detto:

    Salve, ho contattato un mio cugino della questura che ha contatto diretto con la Polizia Postale e mi ha spiegato che ci vuole qualcuno che faccia denuncia anche on-line o che si apra una Class-Action. Spero che tra noi ci sia un Avvocato con gli attributi giusti.

  19. Giuseppe ha detto:

    Ragazzi non pagate perché è una truffa non possono chiedere somme aggiuntive e non possono avviare azioni legali perché sanno che sono dei truffatori

  20. carlo ha detto:

    Ciao a tutti anche io sono stato truffato dalla società fantasma chiedo cosa bisogna fare x non pagare una somma non spettante?

  21. Giuseppe ha detto:

    Malfattori del web, una bella trappola dove cadono a decine le persone in buona fede. Il sito è fatto bene ma dietro ci sono dei farabutti. Abbiamo bisogno di azioni legali perchè da soli perdiamo la faccia ed i soldi. Aspetto che si muovano gli organi competenti se ancora hanno voce contro questi maledetti furbastri.

  22. tony ha detto:

    ciao..come tutti voi anche a me è uccessa la stessa cosa, spero che al piu presto venga oscurato questo sito.

  23. Anselmo ha detto:

    Anche a me è successo mi è arrivata la fattura ma io non l’ho pagata perchè mi hanno detto che è una truffa. Adesso Lunedì 04/03/13 mi è arrivata un e-mail con l’importo aumentato e se non la pago entro 8 giorni si rivolgono ai legali. Cosa faccio voglio un consiglio

  24. Marco ha detto:

    Salve,ci sono caduto anche io, volevo sapere quanto vale l’auto di una mia amica quando mi sono accorto che era a pagamento o provato a recedere ma non è stato possibile il codice era errato, gli è arrivata la fattura.
    A me sembra una truffa

  25. Nicola Semplicini ha detto:

    Mi associo a quanto detto da chi mi ha preceduto .
    Vorrei spigare le mie motivazioni ad AUTO PREZZO.NET ….
    ma purtroppo, non è possibile entrare in contatto con loro e qindi non posso pagare senza sapere chi è il creditore

  26. alessia.z. ha detto:

    vorrei denunciare quanto accaduto qualche giorno ero davanti al pc e cercando
    di trovare un’assicurazione auto economica ho provato a fare diversi
    preventivi
    gratuiti sui vari siti. Un sito in particolare, che adesso non ricordo quale
    fosse, mi richiedeva (oltre a targa, conducente, prima immatricolazione
    ecc..)
    il valore dell’auto in questione da assicurare. Così andando su google e
    cercando un sito che mi poteva dire il valore della mia auto mi sono imbattuta in auto-prezzo.net inserendo nei campi richiesti le varie diciture,cioè targa,
    email e telefono(l’auto è del mio ragazzo) e confermando il tutto per poter sapere il valore effettivo mi rendo conto che nella pagina successiva mi danno il valore dell’auto ma mi richiedono pure il pagamento per il servizio
    ricevuto di 59,50e, il che vado a disdire come spiegato nel sito ma il tutto non funziona così mi dico fra me e me che essendo una cosa assolutamente
    approssimativa (visto che comunque chi di dovere nel sito valuta auto senza averla vista) lascio il tutto senza farci caso più di tanto.
    Proprio ieri mi arriva un’email, la apro e dentro c’era la scheda di
    valutazione e un foglio dove mi si dice di pagare via bonifico (per mezzo di
    un
    codice iban italiano inserito nel campo inferiore) un totale di 59.50e. Vi è anche
    scritto che per mancato pagamento ad ogni sollecito il denaro in questione
    viene sommato ad ulteriori 15e. Il che ho pensato, richiudo l’email, vado sul
    sito, prendo un recapito e chiamo per avere informazioni sul da farsi. Sul
    sito
    non esiste un numero telefonico da contattare in caso di bisogno ma vi è solo
    un indirizzo. Allora ho pensato guardo su internet se questo sito, come tanti
    altri; e in effetti ho letto su parecchi forum e pagine web che tanta gente
    purtroppo c’è incappata precisamente nello
    stesso modo. Quindi cosa devo fare? ho denunciato gia alla polizia postale,striscia la notizia e le iene.
    Mi dicono anche che non è legale il loro
    operato e che non è nelle norme europee. Mi date un consiglio?

  27. Vincenzo ha detto:

    Anche io sono stato vittima della stessa cosa e sebbene in tempo reale mi ero accorto che era a pagamento e disedetto subito,mi hanno risposto che non era possibile.Successivamente mi hanno inviato una diffida di sollecito al pagamento per quasi novanta euro sebbene tra le altre cose,non ho mai ricevuto il cartaceo che loro dicono di inviare.Nonostante tutto,questi signori,continuano a pubblicizzarsi sui vari siti con lo stesso “Modus Operandi”.Chiaramente io non ho pagato nulla tantomeno lo farò.Saluti.

  28. Lele ha detto:

    Purtroppo sono stata vittima anche io di questa truffa…domani sicuramente chiamerò la polizia postale, intanto noto che comunque la fattura non è valida perchè non riporta l’indicazione di iva e imponibile. come altri dati obbligatori per una fattura

  29. Giuseppe ha detto:

    Salve anche io ho ricevuto lo stesso plico senza aver richiesto nessun servizio con allegata una fattura da €59,50 soldi che non avranno mai ma la polizia postale quando si muove

  30. Francesco ha detto:

    Aggiungo che il form l’ho compilato io e non mia figlia, il telefono indicato è il mio e l’indirizzo di posta elettronica è il mio!!!
    Facessero causa, mi vie da ridere………

  31. Francesco ha detto:

    E’ successo anche a me e quello che più mi sconcerta è il fatto che la Polizia postale mi ha detto che se nel sito era indicato che il servizio era a pagamento bisogna pagare……………
    Ma che c…. di risposta è!!
    Non contano le norme europee??
    L’impossibilità di recedere in tempi ragionevoli dopo l’invio del form??
    La valutazione a cacchio senza sapere se la vettura è più o meno incidentata……
    In ogni caso sono da denunciare perchè la Pascutti Invest & Factoring spa Inc. di Patti (ME) non risponde al telefono, la Pronto Value LCC è amricana, le banche dove pagare sono italiane e la corrispondenza parte da TULLIN (Estonia).
    Se non è truffa che cos’é????
    Non pagate e rivolgetevi ad Altroconsumo.

  32. Fabio ha detto:

    Salve , e’ inconcepibile come la polizia postale ancora non oscura questo sito , migliaglia di persone sono state truffate , qui si parla d diversi reati dalla truffa alla violazione della privacy fino ad arrivare all’evasione fiscale , provate a vedere che tipo di fatture mandano questi non hanno nessun valore contrattuale e nussuna forma giuridica , e’ una truffa bella e buona studiata nei minimi dettagli ! Non capisco come la polizia postale possa permettere una cosa del genere ! Inconcepibile!

  33. Alberto ha detto:

    Oggi ho ricevuto un plico inviato tramite posta prioritaria dall’Estonia con all’interno un certificato di valutazione per l’auto che attualmente possiedo (acquistata usata due anni fa) e una fattura di 59,50 euro.
    Nella fattura, tra le voci elencate, hanno riportato un numero di telefono diverso dal mio; idem per l’indirizzo email che non appartiene al sottoscritto.
    In sostanza mi chiedono di pagare un servizio che non ho mai usufruito e mai richiesto, inoltre fanno presente che se non pagherò mi addebiteranno 15 euro… una truffa bella e buona!
    Fattura a mio avviso irregolare perchè priva di partita iva, intestata ad una società statunitense che spedisce dalla Lituania ma pretende i pagamenti in una banca italiana.

    Mi chiedo come siano riusciti a reperire il mio codice fiscale e indirizzo di domicilio. Sto valutando una segnalazione alla polizia postale.