Osservatorio, tariffe energia elettrica: le migliori offerte per una famiglia

La bolletta per la fornitura di energia elettrica è sempre più cara. Come può risparmiare, dunque, una famiglia con consumi medi? La soluzione può essere trovata mettendo le tariffe di energia offerte dai vari operatori a confronto, e trovare quella che più si adatta alle proprie esigenze di consumo.

E se fosse “solo” l’energia elettrica a preoccuparci allora potremmo stare un pochino più tranquilli, ma le spese di gestione di una casa includono molti altri aspetti, e sono tutti piuttosto onerosi. Ad esempio il riscaldamento rappresenta da sempre una delle principali voci del bilancio familiare, e se il costo aumenta aumentano anche i problemi.

Facendo un discorso più specifico sulla bolletta della luce, da un confronto tariffe sul portale SuperMoney valido per il mese di febbraio è emerso, simulando la richiesta di una famiglia che spenda circa 130 euro al mese per la bolletta della luce, che c’è una sostanziale omogeneità dei prezzi in diverse città italiane campione. Il confronto ha preso in considerazione le città di Milano, Roma, e Napoli. Le tre migliori offerte emerse dall’analisi comparata, sono state E-light di Enel, Luce Sconto Facile di Edison, e Chiara di Agsm.

La più conveniente, E-light di Enel, è una tariffa monoraria da 711,8 euro all’anno, con prezzo bloccato per 12 mesi. Al secondo posto, abbiamo Luce Sconto Facile di Edison, una tariffa monoraria da 737,4 euro. Il prezzo è indicizzato dall’AEEG, e prevede lo sconto del 10% sulla componente energia per utenti che non hanno ancora cambiato il proprio operatore.

Chiara di Agsm, infine, è una tariffa monoraria da 754,5 euro all’anno. Anche in questo caso, il prezzo è indicizzato dall’Authorirty all’interno del Servizio di Maggior Tutela, e prevede l’applicazione di uno sconto del 5% sulla componente energia.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.