Fonsai, avvisi di garanzia ai revisori dei conti

Fonsai: le indagini si estendono anche ai revisori dei conti. Nei giorni scorsi, infatti, i Finanzieri dei Nucleo  Polizia Tributaria di Torino hanno notificato due avvisi di garanzia per concorso in falso in bilancio aggravato ad Ambrogio Virgilio e Riccardo Ottaviani, responsabile della revisione e attuario revisore. L’ipotesi investigativa è quella di aver concorso alla falsificazione del bilancio del 2010, certificandone rispettivamente, sia la correttezza delle poste sia la congruità delle riserve, con l’aggravante di aver recato, a non meno di 12.000 risparmiatori, un danno pari a 251 milioni di euro. 

Il Movimento Consumatori aveva presentato a luglio scorso alla Procura della Repubblica di Torino un esposto con il quale chiedeva che le indagini si estendessero anche all’accertamento della responsabilità delle società di revisione e degli attuari revisori dal 2008 al 2011, nei reati di falso in bilancio e falso in prospetto contestati agli amministratori e, da ultimi, ai sindaci di Fonsai.

La società di revisione, al pari del Collegio Sindacale dell’epoca – dice Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito & Risparmio di Movimento Consumatori –  avevano il compito e la responsabilità di attestare la corrispondenza al vero dell’adeguatezza delle riserve sinistri presenti nel bilancio Fonsai del 2010, così come delle informazioni sulla reale situazione economico finanziaria, poi riportate nel prospetto informativo relativo all’aumento di capitale del giugno 2011. La falsità dei bilanci e dei prospetti informativi di Fonsai sarebbe certamente stata idonea a distorcere la formazione del prezzo delle azioni. Gli azionisti che in quel periodo hanno acquistato o non venduto le azioni della compagnia assicuratrice potrebbero far valere la responsabilità degli amministratori, dei sindaci, dei revisori e della stessa Fondiaria Sai”.

Tutti gli azionisti danneggiati possono costituirsi parte civile nel giudizio immediato contro gli ex amministratori per richiedere il risarcimento dei danni subiti. Per ulteriori informazioni gli azionisti possono scrivere a fonsai@movimentoconsumatori.it.

Comments are closed.