1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘benzina’

Benzina: aumenti dopo accordo Paesi su greggio, UNC: pessima notizia per italiani

lunedì, 12 dicembre, 2016

I Paesi Opec e non Opec hanno formato un accordo storico; come si apprende da fonti stampa, per la prima volta dal 2001 è stata siglata un’intesa comune per tagliare l’offerta mondiale di petrolio. In sede di trattativa, undici Paesi produttori di petrolio hanno concordato con i Paesi Opec di tagliare dal prossimo gennaio 558 mila barili al giorno, unendosi all’impegno Opec di ridurre l’offerta di 1,2 milioni di barili. La Russia, secondo produttore mondiale, eliminerà 300 mila barili. (altro…)



Benzina, in Italia più cara del 19% rispetto alla media UE, tasse pesano per il 68%

lunedì, 10 ottobre, 2016

Secondo gli ultimi dati della Direzione Generale Energy della Commissione Europea l’Italia è il secondo Paese più caro dell’Unione Europea per quanto riguarda i prezzi al consumo della benzina senza piombo. In media un litro di “verde” costa il 18,9% in più della media europea. A pesare è la componente fiscale, che costituisce il 68,1% del prezzo finale. E a fine anno il conto è salato, è di oltre 400 euro la differenza con gli altri paesi dell’Europa. (altro…)



Carburanti, Faib: con scambio bollo-accisa aggravio di 129 euro ad automobilista

venerdì, 13 maggio, 2016

Tra accise ed iva, un automobilista italiano paga all’erario un conto di 656 euro l’anno, in decisa crescita rispetto al 2011 (quando il fisco chiedeva ‘solo’ 547 euro) e che potrebbe lievitare ancora: se il progetto di abolire il bollo auto istituendo al suo posto una nuova maxi-accisa dovesse passare, l’esborso salirebbe a circa 785 euro. Un aumento di 129 euro rispetto ad oggi. È quanto ha calcolato l’ufficio economico di Faib Confesercenti, associazione di gestori della distribuzione carburanti. (altro…)



Bollo auto, conviene abolirlo? Feder: aumenti di 340 € (a fronte di 220 di risparmi)

lunedì, 9 maggio, 2016

Bollo auto, conviene davvero abolirlo? Federconsumatori ha fatto due conti: con un aumento di 16 centesimi al litro delle accise chi utilizza spesso l’auto andrà a rimetterci. E saranno gravi le ricadute generali sui beni di largo consumo. L’Associazione, inoltre, ricorda che il costo del barile è sceso del 69% dal picco del luglio 2008, mentre le accise sono aumentate, sempre dal 2008, del 37%. Senza accise, la benzina costerebbe circa 68 centesimi! (altro…)



Benzina, petizione di Altroconsumo per abolire le accise (fanno il 50% del prezzo)

lunedì, 11 aprile, 2016

Più del 50% del prezzo che gli automobilisti italiani pagano per la benzina è costituito da tasse: le ormai famose accise, alcune delle quali risalgono alla guerra d’Etiopia del 1935. Al di là degli anacronismi, le accise sulla benzina sono in totale 16. Un po’ troppe anche perché, essendo legate al finanziamento di eventi naturali o storici, dovrebbero essere abolite nel momento in cui l’emergenza finisce. E’ il momento di dire basta: Altroconsumo ha lanciato una petizione per richiedere l’abolizione delle accise sui carburanti.  (altro…)



Benzina sotto 1,4: minimo dal 2010. UNC: imposte superano il 70%

martedì, 2 febbraio, 2016

Stando alle rilevazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, il prezzo della benzina è sceso sotto quota 1,4 euro, toccando il minimo dal novembre del 2010. “Una buona notizia per la quale, però, non possiamo ringraziare il Governo ma l’andamento internazionale del greggio – commenta Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori – Le imposte, infatti, hanno superato la fatidica soglia del 70% sia per la benzina che per il gasolio”.   (altro…)



Carburanti, Faib Confesercenti: si può sterilizzare Iva e ridurre accise

venerdì, 22 gennaio, 2016
II governo non può fissare il prezzo della benzina, ma può intervenire sterilizzando l’iva (che da sola incide per il 18%) e intervenendo sulle accise. E’ quanto afferma Faib Confesercenti ricordando che, tra accise e Iva le imposte pesano per il 69% del costo pagato dai consumatori e sono praticamente insensibili alle variazioni delle quotazioni del petrolio.

(altro…)



Benzina, Consumatori: ridurre accise di almeno 5 cent/litro

venerdì, 22 gennaio, 2016

La questione è nota ma il confronto con l’Europa la rinnova ogni volta: l’incidenza percentuale delle tasse sul prezzo di un litro di benzina in Italia è del 69,7% mentre la media europea si ferma al 58,3%. Nel Regno Unito l’incidenza delle tasse è del 62,5%, in Germania del 61,3%, in Francia si ferma al 58,4%. Sono dati che a cadenza periodica vengono ricordati dalle associazioni dei consumatori. Ancor più in questo periodo, quando il prezzo del petrolio è sceso e quello dei carburanti – stima Federconsumatori – dovrebbe perlomeno scendere almeno di 5 o 6 centesimi al litro. (altro…)



Benzina, con i cartelli in autostrada si risparmiano 15 milioni di euro all’anno

mercoledì, 20 gennaio, 2016

Secondo uno studio dell’Università Bocconi, gli utenti delle autostrade italiane risparmiano 15 milioni di euro l’anno grazie alle indicazioni dei prezzi forniti dai cosiddetti “benzacartelloni”, alla cui realizzazione partecipò anche l’Adoc come membro della Consulta per la sicurezza e la qualità del servizio di Autostrade per l’Italia. Ma gli italiani pagano ancora di più dei “colleghi” europei: in Italia la spesa per la benzina incide per il 10% sul reddito, mentre la media UE è del 6%. (altro…)



Petrolio ai minimi dal 2003, Adiconsum: eliminare accise anacronistiche da benzina

lunedì, 18 gennaio, 2016

È il prezzo del petrolio la nuova preoccupazione per l’economia mondiale: da giorni è ormai inarrestabile il crollo del prezzo del Brent che oggi ha toccato il minimo storico dal 2003 di 28 dollari al barile. assistiamo al crollo del prezzo del petrolio. E tra turbolenze in borsa e preoccupanti scenari geopolitici, le Associazioni dei consumatori co finiamo a chiedersi: ma perché gli automobilisti pagano ancora troppo per fare il pieno? (altro…)



Carburanti, Consumatori: petrolio scende ai minimi, la benzina resta ferma

mercoledì, 13 gennaio, 2016

E’ un periodo decisamente storico per il prezzo del petrolio che da qualche mese sta subendo una discesa ripida, fino a toccare livelli mai visti: oggi le quotazioni si attestano a 31 dollari al barile, valore inferiore a quello registrato a gennaio 2009 quando il Brent arrivò a toccare 34 dollari al barile. Ma allora la benzina costava 1,13 euro al litro, mentre oggi, con un prezzo del barile più basso, paghiamo comunque circa 1,5 euro per un litro di benzina.  (altro…)



Carburanti, oltre 100mila firme per la petizione che chiede di eliminare accise

lunedì, 11 gennaio, 2016

Hai raggiunto oltre centomila firme la petizione lanciata da un cittadino sulla piattaforma Change.org  per chiedere  l’abolizione delle accise  sul prezzo della benzina. Ormai e’ noto a tutti che tra le tante voci che compongono il prezzo finale dei carburanti ci sono tassazioni e accise che risalgono alla guerra di Etiopia del 1935. (altro…)



Autostrade, stasera scatta sciopero delle aree di servizio (fino a giovedì)

lunedì, 19 ottobre, 2015

Scatta dalle ore 22.00 di oggi lo sciopero generale dei gestori delle aree di servizio autostradali che rimarranno chiuse per 48 ore, fino alla stessa ora del 22 ottobre. La protesta, come spiegano in una nota congiunta le organizzazioni di categoria, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio, è contro le rendite di posizione di cui continuano a godere concessionari e marchi della ristorazione e del petrolio, schiacciando centinaia di piccole imprese, i lavoratori che operano nel settore, e milioni di consumatori che ogni anno si riversano sulle autostrade. (altro…)



Benzina, Faib: se il petrolio fosse gratis, pagheremmo 1,2 euro per un litro di verde

lunedì, 31 agosto, 2015

Se il petrolio greggio costasse zero euro al barile, gli automobilisti italiani pagherebbero comunque 1,2 euro per un litro di benzina e 1,05 euro per un litro di gasolo. E’ il risultato che emerge da un’indagine svolta dalla Faib Confesercenti che dimostra l’assurdità dei costi troppo elevati che si concentrano su un litro di carburante. A quelli di raffinazione, stoccaggio e distribuzione vanno aggiunte le accise e l’Iva, che da sole coprono il 63 e il 60% medio dei prodotti petroliferi. Se lo Stato non interviene non possiamo aspettarci prezzi più bassi. (altro…)



Benzina, Consumatori denunciano sovrapprezzo di 9 cent (+6)

lunedì, 24 agosto, 2015

Perché la benzina continua a costare quanto un anno fa, nonostante il prezzo del petrolio sia sceso della metà? Purtroppo la domanda si ripete ogni volta che il costo del greggio si abbassa, mentre il prezzo alla pompa resta fermo perché segue “un’altra velocità”. A denunciarlo, ormai da anni, sono Federconsumatori e Adusbef secondo cui sulla benzina si paga un sovrapprezzo di 9 centesimi a litro, cui si aggiungono 6 cent che si potrebbero tagliare se la tassazione sui carburanti fosse più bassa (altro…)



Carburanti, Quattroruote anticipa: è crisi distributori, ne chiuderanno fino a 3mila

giovedì, 23 luglio, 2015
E’ crisi della rete di distributori di carburanti: tra il crollo delle vendite e il boom di rapine chiuderanno fino a 3.000 distributori, di cui 30 in autostrada. E’ quanto annuncia Quattroruote che sul numero di agosto pubblica un’intervista esclusiva al Presidente dell’Unione Petrolifera Alessandro Gilotti. L’intero sistema è in difficoltà: da un lato, una fittissima rete di stazioni di servizio (in media, una ogni 28km), dall’altro il crollo vertiginoso delle vendite in autostrada (- 54% dal 2007).

(altro…)



Benzina, Staffetta Quotidiana: azzerato lo “stacco Italia” sui prezzi medi UE

giovedì, 18 giugno, 2015

Finalmente i prezzi italiani dei carburanti si allineano alla media europea: dalle rilevazioni di Staffetta Quotidiana risulta praticamente “azzerato” lo stacco in più che il prezzo della benzina da noi aveva rispetto alla media UE, come era già accaduto il 20 maggio 2013. In particolare il 15 giugno lo stacco in più della benzina è sceso di 4 millesimi da +4 a 0, quello del diesel è rimasto fermo a +14 e quello del gasolio riscaldamento è risalito di 3 millesimi da +96 a +99. (altro…)



Abbassa la benzina, Altroconsumo lancia gruppo d’acquisto per fare rifornimento

martedì, 12 maggio, 2015

Nasce il primo gruppo d’acquisto per fare rifornimento: a lanciarlo è Altroconsumo con il nome Abbassa la Benzina (che ricorda il precedente sulle bollette). L’idea alla base è sempre la stessa: scegliere il fornitore in modo collettivo, per stabilire le regole del gioco, fissando il prezzo, ottenendo sconti e trasparenza. Una famiglia spende in media 1.550 euro all’anno di benzina. Scegliendo il benzinaio meno caro (a facendo attenzione alla guida) si può risparmiare fino a 150 euro. (altro…)



Carburanti, giro di rincari. Staffetta critica notizia “bufala” di 1,7 euro/litro

lunedì, 2 marzo, 2015

Questa mattina c’è un nuovo giro di rialzi sui prezzi dei carburanti, in salita da sabato, che si attestano in media a 1,66 euro al litro per la benzina e a 1,54 euro al litro per il diesel. A muoversi è stata sabato l’Eni seguita dalle altre compagnie, dice Staffetta Quotidiana, e per la prima volta da giugno del 2014 è aumentato anche il prezzo alla pompa del Gpl. La sigla però denuncia le modalità con cui la stampa ha riportato i prezzi della benzina sabato, parlando di 1,7 euro al litro: “un dato molto parziale”. (altro…)



Carburanti, giro di rincari. UNC: “Inaccettabile”

martedì, 10 febbraio, 2015

I nuovi aumenti sulla benzina sono “inaccettabili”, dice l’Unione Nazionale Consumatori di fronte ai dati odierni che parlano di un rincaro generalizzato dei prezzi sulla rete dei carburanti. Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana oggi hanno aumentato i prezzi consigliati Eni e ed Esso (+2 cent su benzina e diesel), Tamoil e TotalErg (+1 cent) e salgono dunque le medie del servito, con la benzina che si attesta a 1,617 euro/litro (+1,1 cent) e il diesel a 1,544 euro/litro (+1,4 cent). (altro…)



Benzina, Adiconsum denuncia: prezzi in risalita, intervenga il Governo

martedì, 27 gennaio, 2015

Ritorna a salire il prezzo dei carburanti. Dopo un periodo di continui ribassi, oggi il costo della benzina alla pompa che ha superato di nuovo 1,5 euro al litro nonostante continui a calare il prezzo del barile e quindi del brent. A lanciare l’allarme è Adiconsum ceh accusa: “Ricominciano i soliti giochetti dei soliti noti”.

Con la scusa della tassazione che indubbiamente è molto forte sui carburanti – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – le grandi compagnie petrolifere stanno progressivamente aumentando il, mentre nelle settimane passate aveva registrato anche prezzi al di sotto di 1,4 euro/litro. È un gioco al massacro che non ha nessuna motivazione economica – continua Giordano – ma soltanto questioni di business sulle spalle e sulle tasche delle famiglie italiane e dei tanti lavoratori, dipendenti ed autonomi, costretti ad usare la macchina per raggiungere il proprio posto di lavoro o per lavorare.

Adiconsum invoca un intervento del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’intero Governo su una vicenda che sta diventando insopportabile oltreché vergognosa.



Benzina, Feder e Adusbef: “Petrolio scende e prezzi salgono”

lunedì, 26 gennaio, 2015

Che succede al prezzo del greggio? Le quotazioni petrolifere continuano a scendere ormai da tempo ed hanno toccato i livelli minimi da 6 anni a questa parte. Indebolimento della domanda o distorsioni finanziarie legate al Brent? I motivi sono complessi, tanto che la settimana scorsa ne hanno parlato economisti di tutto il mondo riuniti al forum di Davos. Ma la domanda che si fanno le Associazioni dei consumatori in Italia è: perché il prezzo della benzina oggi è in rialzo? (altro…)



Benzina, Adoc: prezzi in calo ma rimane divario con l’Europa

martedì, 20 gennaio, 2015

Se in Italia la benzina costa in media 1,53 euro a litro, in Germania bastano 1,26 euro al litro (meno 21,4% rispetto all’Italia), in Francia 1,22 euro/litro (meno 25,4%) e in Spagna il prezzo è ancora più basso e sta a 1,11 euro/litro (meno 37,8%). In media nell’Unione europea la benzina costa il 22% in meno rispetto all’Italia e i prezzi sono tutti minori di quelli del Belpaese, fatta eccezione per Olanda e Norvegia. Lo denuncia l’Adoc. (altro…)



Carburanti, prezzi a picco. Adiconsum: “Cancelliamo anche le accise obsolete”

giovedì, 15 gennaio, 2015

“In questi ultimi tempi stiamo assistendo alla discesa dei prezzi dei carburanti. Una notizia positiva, soprattutto per quei consumatori, e non sono pochi, che utilizzano l’auto per raggiungere il proprio posto di lavoro”  dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum, secondo cui la “discesa dei prezzi potrebbe essere ben più ripida, almeno un 50% in più, se solo fosse accompagnata dalla cancellazione delle accise più obsolete, come quelle della guerra in Abissinia o del Vajont”. (altro…)



Benzina, proseguono i ribassi. Al Nord punte minime sotto 1,5 cent/litro

mercoledì, 14 gennaio, 2015

Eni spinge ancora al ribasso il prezzo dei carburanti, in discesa un po’ ovunque e con valori che si attestano sui livelli del 2011. Questa mattina benzina e diesel sono stati sforbiciati al ribasso di 2 centesimi al litro e probabilmente, dice Quotidiano Energia, questa mossa metterà in moto ulteriori ribassi nei prossimi giorni. Già oggi, oltre a Eni, vanno giù i prezzi di IP, Shell e Tamoil. E le punte minime registrate nel Nord Italia scendono sotto 1,5 cent/litro per la benzina. (altro…)