“Non sono solo i commercianti tradizionali, in occasione dei saldi, a gonfiare il prezzo vecchio per taroccare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’acquisto. Succede anche per le vendite on line e per il Black Friday. Solo che on line, è più facile essere beccati. E’ successo per una vendita su Amazon, che abbiamo deciso di segnalare all’Antitrust affinché possa accertare l’ingannevolezza del messaggio e la scorrettezza della pratica” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Insomma, la vecchia abitudine di far magicamente lievitare la percentuale di sconto, vale, ahimè, anche per il nuovissimo E-commerce. Per questo invitiamo i consumatori a stare attenti agli sconti farlocchi e a guardare sempre al prezzo effettivo da pagare, confrontando i prezzi, non solo sui diversi siti, ma anche con i negozi tradizionali” conclude Dona.

Il caso riguarda un epilatore che una consumatrice aveva messo nella lista dei desideri e che ora, per il Black Friday, viene venduto allo stesso identico prezzo di una settimana prima, ma con uno sconto di oltre il 53% ed un prezzo che magicamente precipita da 279 a 130,53 euro. 

Scrive per noi

Silvia Biasotto
Silvia Biasotto
Sono quello che mangio. E sono anche quello che scrivo, parafrasando Ludwig Feuerbach. Nella mia vita privata e nella mia professione ho sempre amato conoscere, sperimentare e scrivere di cibo. La sicurezza e la qualità alimentare sono le principali tematiche di cui mi occupo ad Help Consumatori oltre che la tutela del cittadino in generale. Una passione che mi accompagna in questa redazione sin dal 2005 quando sono giunta sulla tastiera di HC a seguito del tirocinio del primo Master universitario in tutela dei consumatori presso l’Università Roma Tre. E ovviamente la mia tesi fu sulla Sicurezza dei prodotti!

Parliamone ;-)