“Dicci come spendi e ti diremo che single sei o almeno ci proviamo”, è il quesito posto da italiani.coop, che ha realizzato un’indagine su consumi e composizione di coloro che l’Istat definisce “persone sole”, in occasione della festa di San Martino. Dallo studio è emerso che la maggior parte dei single italiani intervistati è composta da uomini e che il 47% di tutti i single intervistati, uomini e donne, ha più di 65 anni. Ma non si tratta solo di vedovi (40%), il 39% di loro è celibe o nubile e il 21% è composto da persone separate.
Lo studio mette in luce anche il trend di crescita delle persone sole in Italia. Risulta, infatti, che in 40 anni il numero è cresciuto in percentuale più del doppio e continua ad aumentare: erano 2 milioni nel ’71, 7 milioni e mezzo nel 2011 e hanno sfiorato gli 8 milioni e mezzo l’anno scorso.

Agli intervistati sono state poste anche domande su spese e consumi: i single tra i 35 e i 64 anni spendono 1.985 euro al mese in media, contro i 1.675 dei più giovani e i 1.641 dei più anziani. Le spese degli over 65 riguardano soprattutto articoli per la casa, inoltre gli intervistati anziani spendono più del 17% del loro budget mensile in alimenti. Mentre, rispetto alle altre fasce di età, i giovani tra i 18 e i 34 anni spendono di più nel settore dell’abbigliamento e nella comunicazione.

Ma “essere single non è conveniente”, sostiene lo studio. Infatti emerge che, mentre un single italiano supera i 1.600 euro mensili in media di spesa pro capite, una coppia che ha tre figli riesce ad abbassare questo tetto fino a 670 euro a testa, una con due figli a 792 euro e comunque anche le coppie senza figli spendono meno delle “persone sole”, con un budget mensile che varia dai 1.200 euro a poco più dei 1.400.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

1 thought on “Consumi, italiani.coop: “dicci come spendi e ti diremo che single sei”

  1. a parte che NON ci sono aiuti per i SINGLE anziani, negli alimentari e detersivi spesso NON esistono confezioni piccole e quando ci sono costano il tanto più delle “normali”, inoltre acquistato confezioni abbondanti magari buttano via una parte perché scade…..
    bisognerebbe fare in modo che vengano previste confezioni piccole di tante cose e soprattutto che non costino tanto!

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: