Feste natalizie, Altroconsumo: si torna alle abitudini pre-covid, ma si taglia sulle spese

Feste natalizie, Altroconsumo: si torna alle abitudini pre-covid, ma si taglia sulle spese (fonte immagine: Pixabay)

Dopo due anni di stop legati alla pandemia da Covid-19, come si organizzeranno gli italiani per le feste natalizie? A questa domanda risponde Altroconsumo, che ha realizzato un’indagine sulle attuali abitudini dei cittadini, intervistando lo scorso novembre un campione di 743 persone dai 18 ai 74 anni.

Rispetto al Natale 2021, secondo i risultati emersi dalle interviste, quest’anno si registra un aumento di coloro che prenderanno parte ad eventi natalizi di vario genere. In particolare, il 69% parteciperà a pranzi o cene con amici e parenti che non vivono con loro (nel 2021 era solo il 52%)e poco più della metà (il 53%) si recherà ai mercatini di Natale (l’anno scorso era solo il 43%). 

Cresce anche la voglia di tornare a festeggiare pranzando o cenando fuori casa: se lo scorso anno solo il 16% ha organizzato momenti di convivialità con i colleghi di lavoro, quest’anno quasi uno su quattro (24%) proseguirà questa tradizione. Anche coloro che hanno scelto bar, ristoranti e locali per festeggiare Natale o Capodanno sono in netto aumento: dal 13% nel 2021, oggi salgono al 23%. Il 23% rappresenta anche la percentuale di chi quest’anno ha deciso di concedersi qualche giorno di vacanza fuori città, rispetto al 10% del 2021.

 

Feste natalizie (Fonte: Altroconsumo)
Feste natalizie (Fonte: Altroconsumo)

 

Feste natalizie, quanto costeranno?

Dall’indagine emerge che quest’anno si spenderà più per i regali degli adulti: 138 euro contro i 74 euro tra giochi e regali di altro genere destinati ai più piccoli. Inoltre, mettendo insieme adulti e bambini, si spenderà in media 212 euro per i regali natalizi.

A questi si devono aggiungere ulteriori spese: si torna a mettere un gruzzoletto da parte per i viaggi (119 euro in media), pensando ovviamente anche agli immancabili pranzi e cene delle feste. Tra vigilia, Natale e Capodanno da passare con amici e parenti, infatti, gli italiani intendono spendere in media 87 euro a testa, mentre per partecipare a feste e veglioni in bar e locali si spenderanno mediamente 34 euro, ai quali aggiungere i 19 euro delle cene con i colleghi di lavoro.

Secondo quanto emerge dall’inchiesta, inoltre, il budget di spesa tra regali, viaggi, pranzi e cene si aggira sui 470 euro a testa; nonostante ciò, un intervistato su quattro (25%) prevede di spendere meno durante le feste di quest’anno rispetto al 2021. Solo il 13% pensa di spendere invece una cifra maggiore.

I regali si acquistano soprattutto online, ma per il 30% fare regali è fonte di stress

Come detto, quindi, gli italiani spenderanno 212 euro in media solo per acquistare i regali di Natale. Dall’analisi Altroconsumo emerge che quasi la metà delle persone intervistate (44%) li acquista prevalentemente (o soltanto) online. Solo il 16% si reca a fare acquisiti principalmente (o soltanto) nei negozi fisici.

Gli intervistati hanno rivelato anche il loro approccio alla questione regali: il 37% degli intervistati afferma che di solito finisce per spendere di più di quanto aveva previsto, mentre un buon 18% vuole aspettare gennaio per fare i propri regali, approfittando della stagione dei saldi.

Per il 27% fare un regalo di Natale costoso è sinonimo di grande considerazione per la persona alla quale si dona, mentre un intervistato su quattro ammette di ricevere di solito regali inutili. Infine, il 30% (quasi un italiano su 3) trova che fare regali di Natale (soprattutto se per i propri cari) sia fonte di preoccupazione e di stress.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)