Il CTCU presenta la Relazione annuale: nel 2022 oltre 2,2 milioni di euro rimborsati ai consumatori

Il CTCU presenta la Relazione annuale: nel 2022 oltre 2,2 milioni di euro rimborsati ai consumatori (Foto: Relazione annuale 2022)

Oltre 12.000 consulenze effettuate, più di 45.000 contatti avuti, una somma di oltre 2,2 milioni di euro rimborsati ai consumatori: questo, in breve, il bilancio dell’attività svolta nel 2022 dal Centro Tutela Consumatori Utenti (CTCU), che ha presentato oggi la sua Relazione annuale.

L’intervento del CTCU in tema di aumento dei costi energetici e inflazione

Alla causa della drammatica ascesa dei costi energetici, nel 20222, per la prima volta, quello dell’energia è stato il settore di assistenza e informazione più richiesto in assoluto. Anche il repentino aumento dell’inflazione ha costituito motivo di forte preoccupazione per le famiglie sotto diversi punti di vista – spiega l’associazione -: da un lato i prezzi, soprattutto quelli di molti generi alimentari, sono aumentati in modo marcato; dall’altro, sulla scia degli aumenti dei tassi di interesse decisi dalla BCE, volti a contenere l’inflazione, si sono registrati anche forti aumenti dei tassi dei mutui variabili.

Le class action

Oltre alla class action transfrontaliera avviata in Europa contro il colosso Volkswagen AG, in corso presso la Corte di Braunschweig (D) dal 2021, il CTCU ricorda la class action avviata contro il fornitore di servizi di pagamento Nexi.

“Oggetto del contendere – spiega l’associazione – sono molti casi di phishing che hanno visto coinvolti numerosi utenti non adeguatamente protetti, a nostro avviso, da Nexi dall’uso improprio dei loro dati personali, uso che ha procurato agli stessi perdite finanziarie, più o meno rilevanti. La causa è attualmente pendente presso il Tribunale di Milano e sono in corso trattative con la controparte per cercare di definire una soluzione consensuale che possa avere comunque effetti positivi per la maggioranza dei consumatori colpiti dal fenomeno”.

Telecomunicazioni, casa e commercio

Oltre all’energia, primo settore in testa alla classifica dei casi trattati, le telecomunicazioni, la casa e il commercio sono stati gli argomenti più richiesti. La somma complessiva recuperata per i consumatori ha raggiunto la cifra di oltre 2,2 milioni di euro – spiega il CTCU -, a cui sono da aggiungere i 400 mila euro recuperati dal Centro Europeo Consumatori; la maggior parte di tale cifra è stata ottenuta grazie ad accordi di natura negoziale con le controparti interessate.

L’Attività del CTCU in tema di educazione al consumo

L’associazione ricorda, infine, che il 22 novembre la Scuola professionale per la frutti-, viti-, orti- e floricoltura di Laimburg è stata riconosciuta come “prima scuola di educazione al consumo in Italia”.

Dall’anno scolastico 2019/2020, l’Istituto offre a tutte le sue classi un corso di educazione al consumo; inoltre, nell’offerta formativa sono stati inclusi temi di grande attualità legati al consumo, quali la sostenibilità, l’educazione finanziaria, i media e l’alimentazione.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)