Le parole del consumatore: etichetta energetica

Le parole del consumatore: etichetta energetica

Il primo marzo 2021 è entrata in vigore la nuova etichetta energetica UE, inizialmente per quattro categorie di prodotti – frigoriferi e congelatori, lavastoviglie, lavatrici, televisori (e altri monitor esterni) – e dal primo settembre 2021 anche per lampade e lampadine.

Nuova etichetta energetica, torna la scala A-G

Come spiegato dalla Commissione UE, il progressivo moltiplicarsi delle classi A+, A++ e A+++ ha spinto la Commissione ad adottare una classificazione più semplice, per favorire una maggiore comprensione da parte dei consumatori.

La modifica più importante delle nuove etichette è il ritorno alla scala A-G, concepita in modo tale che pochissimi prodotti siano inizialmente in grado di ottenere la classificazione “A”. In questo modo si lascerà un buon margine all’inclusione di prodotti più efficienti in futuro.

Infatti, i prodotti energeticamente più efficienti presenti attualmente sul mercato saranno, di norma, etichettati “B”, “C” o “D”.

La nuova etichetta presenta, inoltre, icone più chiare e moderne, che non mostrano solo la classe di efficienza energetica. Per una lavatrice, ad esempio, indicano il numero di litri di acqua per ciclo, la durata di un ciclo e il consumo di energia misurato su un programma standardizzato.

 

Nuova etichetta energetica
Nuova etichetta energetica (Fonte Commissione Europea)

 

Le etichette contengono anche alcuni elementi nuovi, tra cui un link QR a una banca dati a livello UE, che consentirà ai consumatori di trovare maggiori dettagli sul prodotto.

Come funziona il codice QR

Tutti gli apparecchi presenti sul mercato dell’UE devono essere registrati in una nuova banca dati, il registro europeo delle etichette energetiche (European Product Registry for Energy Labels), EPREL.

Grazie a questo sistema, scansionando il codice QR in alto a destra i consumatori ottengono informazioni supplementari sul modello del prodotto, come le dimensioni, le caratteristiche specifiche o i risultati delle prove a seconda dell’apparecchio.

Per un frigorifero, ad esempio, il database fornirà informazioni supplementari sulle dimensioni del modello, dettagli della lampadina interna, tipo di scomparti e volume di ciascuno, garanzia minima offerta dal fornitore. Col tempo questa banca dati agevolerà il confronto diretto dei prodotti.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)