cyber monday

Cyber Monday, quest'anno cade il 2 dicembre

Se siete appassionati di elettronica, la vostra data non è il 29 novembre ma il 2 dicembre. Se infatti l’ultimo venerdì di questo mese sarà il Black Friday, giornata di importazione statunitense ormai entrata fra gli eventi di shopping anche in Italia, il lunedì seguente sarà il Cyber Monday, la giornata per gli acquisti dedicata a quanti preferiscono l’online. Saranno infatti le offerte dell’e-commerce le protagoniste del Cyber Monday.

Se il Black Friday si può far ricorrere alla fine degli anni Cinquanta negli Stati Uniti, a tradizionale apertura dello shopping di Natale, le origini del Cyber Monday sono evidentemente più recenti, risalgono al 2005 e il termine si riferisce agli affari che si possono fare online.

Anche se meno famoso del suo predecessore, è in realtà un momento estremamente vantaggioso per chi desidera fare acquisti online, soprattutto nel settore dell’elettronica.

È quanto ci racconta Tiendeo.it​, azienda che da sempre svolge un ruolo attivo nel risparmio quotidiano dei consumatori, ​che ha stilato un decalogo su come prepararsi al meglio e fare shopping online in modo sicuro. Attenzione infatti ai pagamenti sicuri e alla protezione dei dati personali, due fattori chiave se si sceglie di comprare online.

 

cyber monday
Il 2 dicembre è il Cyber Monday

Il decalogo per gli acquisti sicuri

Da Tiendeo arriva dunque la seguente lista di 10 consigli per sfruttare al meglio il Cyber Monday e per acquistare in modo responsabile e sicuro.

Preparare una lista di cose da comprare (wishlist). Decidere in anticipo che cosa comprare è utile per avere le idee chiare su ciò di cui si ha realmente bisogno.

Monitorare i prezzi prima, durante e dopo del Cyber Monday. Gli sconti fanno gola a tutti ma molto spesso bisogna fare attenzione. Per questo motivo è bene conoscere il prezzo dell’articolo desiderato sia prima del lunedì cibernetico che durante, per valutare realisticamente l’offerta.

Evitare gli acquisti online in reti Wifi pubbliche e utilizzare la modalità privata. I nostri dati personali sono molto ambiti e per questo dobbiamo proteggerli al massimo. Le reti wifi pubbliche richiedono che si faciliti l’accesso a tali informazioni e quando si tratta di pagamenti online devono essere evitate. Navigare in modalità privata (in incognito) è un altro modo per rendere più difficile il tracciamento delle nostre orme digitali.

Preparare gli account e stabilire una password online sicura. La modalità principale per evitare possibilità di attacchi hacker è stabilire una password sicura per tutti i luoghi online in cui disponiamo di un account. Si raccomanda che includa maiuscole, minuscole, numeri, lettere e caratteri speciali. Inoltre, non bisogna mai ripetere la stessa password in diversi siti, ed è bene che non sia facilmente collegabile alla propria persona (nomi, date di nascita, luoghi).

Esercitare il diritto alla protezione dei dati ogni qualvolta sia opportuno. La regolamentazione è sempre più stretta in questo senso e sta vigilando sulla sicurezza degli utenti online (la famosa GDPR). Conoscere ed esercitare i propri diritti in caso di necessità è fondamentale.

Preferenza per le carte di credito o Paypal. Paypal facilita la realizzazione di pagamenti su e-commerce in modalità semplice e protetta, poiché l’informazione che dobbiamo fornire è minima e si tratta di una piattaforma di pagamento sicura e di fiducia. Inoltre, si consiglia di effettuare pagamenti con carta di credito piuttosto che con carta di debito, poiché in caso di sospetto di possibile frode, sarà molto più facile gestire le procedure di annullamento del pagamento.

Antivirus, un grande alleato per navigare in sicurezza. Si tratta di una precauzione molto semplice, però al tempo stesso di vitale importanza per evitare che soggetti terzi possano intromettersi nel nostro sistema e ottenere i nostri dati. Importante: controllare di essere in pari con gli aggiornamenti.

Bollini di sicurezza di acquisto online, queste grandi spie. La prima cosa che dovremmo fare prima di realizzare qualsiasi acquisto online è verificare se il sito internet in cui stiamo per effettuare la transazione possiede bollini di sicurezza di acquisto online, come ad esempio “Trusted Shops” o “Symantec” (l’antica “Verisign Secure”). Basterà un semplice sguardo per valutare l’affidabilità di questa pagina. Inoltre, il colore del lucchetto che appare nella parte esterna della URL ci indicherà il livello di sicurezza del sito in cui stiamo navigando. Attenzione: se ci troviamo davanti a un lucchetto rosso, si raccomanda di adottare precauzione.

Prima di fare click, leggere con attenzione. C’è in gioco la tua privacy. È pratica comune che i siti internet chiedano il consenso all’utente per conoscerne i comportamenti, sia online (cookies) che offline (geolocalizzazione). Non c’è nessun problema nel dare il consenso, ma è bene leggere bene i messaggi mostrati per accettare (o no) in modo consapevole.

Più informazioni, più fiducia. Un altro indicatore importante sono le informazioni corporative disponibili sul sito, termini legali sulla protezione dei dati, ecc… Sono fondamentali infine le opinioni di altri consumatori, per conoscere di più sui servizi offerti

Parliamone ;-)