Abbigliamento, salute, casa, elettronica; ma anche giochi, sport e tempo libero, fino ad arrivare alla GdO e i grandi magazzini. Un totale di 1.000 siti internet, passati al setaccio per scoprire quanti tra essi comunicano in modo ottimale la garanzia legale al consumatore. L’indagine è stata condotta da Konsumer Italia con il supporto tecnico di Garanteasy che ha prestato la propria consulenza e l’algoritmo utilizzato, gratuitamente all’associazione e il risultato è tutt’altro che positivo: solo 8 operatori risultano ottimi per trasparenza e completezza delle informazioni sulla garanzia legale.

L’analisi dei siti internet”, spiegano da Konsumer Italia, “si è resa necessaria a seguito dell’aumento di segnalazioni arrivate all’associazione per casi di disconoscimento della garanzia legale; interventi a pagamento in vigenza della garanzia legale, sostituzione della garanzia legale con garanzie convenzionali, richieste di pagamento della garanzia al momento dell’acquisto”.

In prima posizione, con il punteggio a pari merito di 94,4/100 si trovano sei operatori: Amazon, App4Health, Conrad, Eprice, Mr Worker, Oneshop. Tra questi, va segnalato il caso di Mr Worker che è l’unico sito e-commerce Italiano che comunica ai propri clienti non solo la garanzia legale in modo eccellente ma anche i contenuti delle garanzie convenzionali (dei produttori) disponibili sugli utensili da lavoro ed il fai da te commercializzati. Il posizionamento di eccellenza di Amazon non stupisce soprattutto se si considera il fatto che fosse stato sanzionato dall’AGCM proprio per mancanza di trasparenza riguardo la garanzia Legale e quindi su questa materia è stata dedicata particolare attenzione.

In seconda posizione, con il punteggio di 93,3/100, Piquadro che è l’unico operatore del settore “Abbigliamento, Scarpe, Accessori e Gioielli” ad aver ottenuto tale punteggio proprio grazie all’aver implementato prontamente i suggerimenti, del tutto gratuiti, ricevuti dall’Associazione. In questo settore sono stati analizzati i siti di 332 operatori che, per la stragrande maggioranza, comunicano la garanzia legale in modo insufficiente nonostante tra essi vi siano brand che producono e vendono beni Made In Italy che sono notoriamente di altissima qualità.

Infine, alla terza posizione tra gli “Ottimi”, con il punteggio di 92,80/100, Luminal Park.

Ben più nutrita la schiera di operatori che hanno preso un punteggio di “Buono”: Apple Store, Chicco, Coop Online, Esselunga A Casa La Spesa Comoda, Furla, Indesit, Necchi, Suoniamo, Despar Eurospar Interspar, Iper La Grande I, Lidl, Esse Music Store, Inglesina, Auchan, Bigprice, Brinke, Cfs, Comet, Cv2, Fershop, Freeshop, Hotpoint, Lloyds Farmacia, Materassi Memory, Mediaworld, Mondo Convenienza, Shopty, Swarovsky, The Brdge, The North Face, Vodafone, Pam, Musicalstore2005, Polar, Samsonite, Dorelan, Gearbest, Simmons.

Nel corso dei sette mesi di analisi, tutte le aziende analizzate hanno ricevuto comunicazione dei risultati ed è stata offerta la possibilità di confrontarsi con gli esperti dell’associazione e ricevere consigli su come migliorare la completezza e trasparenza della comunicazione sulla garanzia legale.

In tutto sono circa un centinaio le aziende che hanno recepito i suggerimenti e, quindi, migliorato la comunicazione sulla garanzia legale, molte di più quelle che hanno reagito con azioni legali contro l’associazione. “L’obiettivo è che tutti gli operatori ottengano un punteggio ottimo”, dichiara il Presidente dell’Associazione Konsumer Italia Fabrizio Premuti, “perché chi vende prodotti di qualità non ha nulla da temere dal comunicare in modo completo e trasparente la Garanzia Legale, anzi, ne ha tutto l’interesse in quanto così valorizza la qualità dei propri prodotti, garantendone l’affidabilità”.

 

Notizia pubblicata il 24/05/2018 ore 17.30

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)