Paniere 2023 Istat, entrano la Riparazione smartphone e le Apparecchiature audio intelligenti

Paniere 2023 Istat, entrano la Riparazione smartphone e le Apparecchiature audio intelligenti (foto Pixabay)

Ogni anno l’Istat rivede l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo, aggiornando contestualmente le tecniche d’indagine e i pesi con i quali i diversi prodotti contribuiscono alla misura dell’inflazione. E sono tre i nuovi prodotti del paniere 2023, che rappresentano l’evoluzione dei consumi e delle abitudini di spesa delle famiglie: la Visita medica sportiva (libero professionista), la Riparazione smartphone e le Apparecchiature audio intelligenti.

Tra i prodotti che rappresentano i consumi consolidati, entrano nel paniere il Tonno di pescata e i Rombi di allevamento (tra i Pesci freschi di mare), il Deambulatore (nell’ambito delle Altre attrezzature ed apparecchi terapeutici), il Massaggio estetico (per Trattamenti di bellezza).

E troviamo anche i formaggi stagionati confezionati, la frutta e i vegetali freschi (limitatamente a prodotti non stagionali venduti a peso fisso). L’Istat segnala, inoltre, l’entrata di frutta e verdura bio: arance, mandarini, limoni, banane, mele, pere, pesche, kiwi, pomodori da insalata, melanzane, zucchine, peperoni, carote, cipolle.

 

Paniere prezzi al consumo 2023
Paniere prezzi al consumo 2023

 

Paniere 2023, il parere delle Associazioni

Per l’Unione Nazionale Consumatori è “positivo che sia aumentato il peso della divisione Abitazione, acqua, elettricità e combustibili, anche se – osserva il presidente Massimiliano Dona – visti i prezzi lunari delle bollette di luce e gas ci domandiamo se in modo adeguato rispetto all’effetto rivalutazione”.

“Infatti – spiega Dona – il peso dell’energia elettrica sale in modo consistente, del 31,1%, e anche il gas segna un incremento notevole del 23,7%, ma va considerato che nel 2022, in media, sempre secondo i dati Istat, le due voci hanno registrato un rincaro, rispetto al 2021, ben superiore, pari, rispettivamente, al 110,4% e al 69,2%. Perplessità anche sui Carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati, che scendono dell’11,3%, a fronte di un aumento medio pari al 17%, così come sui Prodotti alimentari e bevande analcoliche, peso -7,4% a fronte di un’inflazione media nel 2022 pari a +9,1%”.

“Dubbi – conclude Dona – anche sui cali degli affitti, fornitura acqua, raccolta rifiuti“.

Bene per il Codacons le modifiche decise dall’Istat sul paniere dei prezzi 2023, ma – afferma l’associazione – “lascia perplessi la riduzione del peso operata per il comparto alimentare, che come noto risente fortemente dell’aumento dei prezzi al dettaglio”.

“Entrano nel paniere nuovi beni sempre più presenti nelle case degli italiani, come le apparecchiature audio intelligenti, e servizi molto diffusi e richiesti come la riparazione degli smartphone e i massaggi estetici – spiega il presidente Carlo Rienzi – Ciò che non si comprende, però, è la seconda riduzione consecutiva decisa dall’Istat per il peso della voce “Prodotti alimentari e bevande analcoliche”, comparto che risente particolarmente del caro-prezzi e la cui inflazione incide in modo rilevante sui bilanci delle famiglie, specie quelle numerose o a reddito basso”.

La Coldiretti accoglie favorevolmente l’apertura del paniere 2023 al mondo bio: “Con quasi nove famiglie italiane su dieci (89%) che hanno acquistato almeno una volta prodotti biologici nell’ultimo anno, la frutta e verdura biologiche entrano nel paniere dell’Istat a conferma di una sempre maggiore attenzione da parte dei consumatori verso la sostenibilità nel piatto”.

“In un momento di crisi energetica l’agricoltura biologica consente anche di tagliare di un terzo i consumi energetici – rileva Coldiretti – attraverso l’utilizzo di tecniche meno intensive, le filiere corte e la rinuncia ai concimi chimici di sintesi prodotti con l’uso di gas”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)