Tornano le commissioni se si paga il pieno di benzina con le carte di pagamento. Ma le associazioni dei consumatori non ne sapevano nulla: non c’è stata nessuna comunicazione sulla decadenza della norma che permetteva di pagare il pieno con carta di pagamento senza commissioni. Lo denuncia Adiconsum: “Dal 1° aprile, a sorpresa, sono tornate le commissioni se si paga il pieno di benzina con una carta di pagamento. A sorpresa, perché nessuna comunicazione è pervenuta né alle Associazioni Consumatori né tantomeno ai consumatori che si sono recati al distributore per effettuare il pieno. Né, al momento è dato sapere a quanto ammonta la commissione, se è stata ripristinata quella di 0,77 cent oppure no”.
Commenta il presidente nazionale dell’associazione Pietro Giordano: “Ancora una volta si è presa una decisione riguardante le tasche dei consumatori senza coinvolgere le Associazioni Consumatori. Da sempre siamo favorevoli alla diffusione dei pagamenti elettronici come utile strumento per combattere l’evasione fiscale e per ridurre i costi legati all’uso del contante, ma riteniamo che la definizione delle regole da applicare alle commissioni per i pagamenti effettuati con le carte di pagamento, proprio perché interessano sia gli esercenti che i consumatori, debba essere oggetto di un tavolo a cui siedono tutti gli stakeholders coinvolti, compresi quindi anche i Consumatori”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

2 thoughts on “Benzina, Adiconsum: tornano commissioni se si paga con carte

  1. Questo è uno degli argomenti dove un vero comitato dei consumatori unificato ed indipendente dovrebbe fare muro finché non viene risolto.

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: