L’Antitrust europeo ha inflitto una multa di 114 milioni di euro al cartello della gommapiuma per materassi, divani e sedili auto, che ha operato dal 2005 al 2010 fissando il prezzo di vendita in 10 paesi europei (Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Ungheria, Olanda, Polonia, Romania e Regno Unito). A segnalare l’esistenza dell’intesa illegale è stata l’azienda britannica Vita che è stata esentata dalla multa.
Le sanzioni, ridotte vista la collaborazione di tutte le imprese coinvolte, sono rispettivamente di 75 milioni alla Carpenter, 7,5 alla Recticel, e i restanti 31 suddivisi tra Eurofoam, Recticel e Greiner.
“I cartelli danneggiano la nostra intera economia e non possono essere tollerati”, ha dichiarato il commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia, e questo caso dimostra “quanto sia essenziale continuare a combattere e sanzionare questo tipo di comportamento illegale” per i suoi effetti diretti su prodotti come sofà e materassi acquistati da tutti i cittadini e sull’industria auto.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)