Al via domani Terra Madre Salone del Gusto, parola chiave: rigenerazione

Al via domani Terra Madre Salone del Gusto, parola chiave: rigenerazione

Torino e la sua provincia anche quest’anno saranno protagoniste di Terra Madre Salone del Gusto, un evento internazionale dedicato al cibo buono, pulito e giusto, e a chi lo produce, che si terrà a Parco Dora dal 22 al 26 settembre 2022.

Giunta alla 14esima edizione, Terra Madre torna all’aperto, con oltre 600 produttori italiani e internazionali e un ricco programma di oltre 500 eventi, che mettono in luce come il cibo possa essere una preziosa occasione di rigenerazione.

Questo, infatti, il tema di questa edizione: una rigenerazione che parte dal cibo, inteso come motore della transizione ecologica necessaria al rinnovamento del pensiero e della società, passando attraverso il rinnovamento delle pratiche agricole, dei sistemi di produzione e distribuzione, delle diete e delle abitudini di consumo, nelle città come nei piccoli borghi.

“Se vogliamo realizzare una vera rigenerazione di città, campagne e borghi a partire dalla produzione e distribuzione del cibo, dobbiamo superare la visione che vede innovazione e tradizione come elementi contrapposti – ha sottolineato Carlo Petrini, fondatore di Slow Food –. Questa dicotomia è controproducente: sono convinto che esista vera innovazione quando una tradizione ha successo“.

Terra Madre Salone del Gusto, gli eventi della manifestazione

Sono le buone pratiche di rigenerazione le protagoniste dei cinque giorni di Terra Madre, con le centinaia di espositori italiani ed europei del Mercato, le Regioni con i loro spazi istituzionali e i progetti, i produttori dei Presìdi Slow Food, le attività e i percorsi interattivi dedicati alla Biodiversità, all’Educazione e all’Attivismo; gli oltre 500 eventi, tra cui Laboratori del Gusto e Appuntamenti a Tavola, le Conferenze e gli incontri in Arena Gino Strada e Berta Cáceres con filosofi ed economisti, attivisti, artisti e ricercatori.

Non mancheranno i momenti dedicati alla conoscenza dei prodotti e alla degustazione, grazie alle Cucine di Strada e ai Food Truck, accompagnati dalle specialità dei birrifici italiani.

Le reti internazionali, inoltre, saranno protagoniste dell’Enoteca, lo spazio che riunisce i produttori della Slow Wine Coalition con approfondimenti e degustazioni, non solo di vino ma anche di vermouth e cocktail; e della Cucina di Terra Madre, palcoscenico dei cuochi dell’Alleanza Slow Food e luogo privilegiato per assaggiare tante preparazioni gastronomiche da tutto il mondo, accompagnati dai caffè dei produttori della Slow Food Coffee Coalition. (Qui il programma completo degli eventi)


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)