suolo arido e pianta verde

Strategie aziendali più compatibili con l'ambiente

Sei “Principi per un’attività bancaria responsabile”. In occasione della presentazione dei principi nella versione definitiva, che si è tenuta il 22 settembre 2019 a New York nell’ambito dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Comitato Esecutivo dell’Associazione Bancaria Italiana ha accolto l’impegno di dare supporto alle linee d’azione definite nell’ambito dell’UNEP FI, partnership tra United Nations Environment Programme (un’Autorità delle Nazioni Unite) e il mondo della finanza globale.

L’Abi si appresta dunque a diffondere l’iniziativa presso le proprie associate, eventualmente anche nell’ambito di eventi dedicati, da realizzare in collaborazione con l’UNEP FI e le altre banche che hanno già aderito per dare seguito ai principi proposti.

 

Antonio Patuelli, presidente ABI
Antonio Patuelli, presidente ABI

 

Nello specifico, Abi e le banche che hanno aderito all’iniziativa si impegnano a:

  1. Orientare le strategie aziendali al rispetto dell’Accordo sul Clima di Parigi; 
  2. Perseguire concretamente l’obiettivo di ridurre le azioni che hanno impatto negativo sull’ambiente e diffondere i risultati ottenuti in tal senso;
  3. Impegnarsi a sostenere attività finalizzate al benessere e alla prosperità delle generazioni future; 
  4. Sensibilizzare tutti i detentori di interessi, a vario titolo coinvolti nell’attività bancaria, nei confronti degli obiettivi di sostenibilità; 
  5. Operare affinché gli obiettivi di sostenibilità divengano elementi di riferimento, a pieno titolo, dei sistemi di governo interno;
  6. Rendere pubblici e verificabili i progressi verso un sempre più compiuto rispetto dei principi di sviluppo sostenibile, da perseguire attraverso un approccio responsabile e orientato al minor impatto ambientale.

Ampia la platea dei soggetti che hanno sposato l’iniziativa UNEP FI: non solo singoli gruppi bancari ma anche Associazioni di altre Nazioni europee (oltre all’Abi le Associazioni bancarie di Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Lussemburgo, Norvegia, Olanda e Spagna) ed extraeuropee (Brasile e Sudafrica) e organismi sovranazionali e/o istituzionali come la Federazione Bancaria Europea, l’Associazione Europea delle Banche Cooperative, l’Islamic Finance Council e la Banca Centrale di Grecia.

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)