tutela ambientale

Fase 2 e lotta al cambiamento climatico

Tanti protagonisti del mondo dei media, delle istituzioni, dell’economia e della ricerca si incontreranno da venerdì 6 a domenica 8 marzo in occasione del 1° Festival del Giornalismo Ambientale, per dare voce e visibilità all’informazione ambientale, ai nuovi scenari e alle sfide emergenti.

L’evento si svolgerà al MAXXI di Roma su iniziativa del Ministero dell’Ambiente ed ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo economico sostenibile) con ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e FIMA (Federazione Italiana dei Media Ambientali).

Festival del giornalismo ambientale
La locandina dell’evento

Ambiente e informazione

In un momento di forte crisi ambientale come quello che stiamo vivendo, i media ricoprono un ruolo fondamentale nella diffusione delle notizie e nella sensibilizzazione dei cittadini, per questo motivo oltre 100 tra esperti, divulgatori e giornalisti di 50 testate di carta stampata, radio, tv e web saranno chiamati a confrontarsi su opportunità e criticità, nuovi strumenti e percorsi, attraverso dibattiti, interventi in stile TED, servizi giornalistici, dialoghi e documentari.

“Riteniamo che la svolta verso il Green New Deal e la lotta ai cambiamenti climatici debba passare per alcuni temi principali come l’informazione e l’educazione ambientale. La corretta informazione deve essere sempre alla base delle decisioni politiche” evidenzia Sergio Costa, Ministro dell’Ambiente. “Per questo abbiamo deciso di promuovere il Festival al quale sono stati invitati i giornalisti del settore, gli editori, ma anche docenti e soprattutto i giovani perché il pianeta lo salviamo solo se tutti diamo una mano”.

Il Festival

Tra i protagonisti del Festival saranno presenti il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, i Presidenti di ENEA, Federico Testa, di ISPRA, Stefano Laporta, di FIMA, Roberto Giovannini, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, i Direttori del Tg1 Giuseppe Carboni, dell’ANSA Luigi Contu, dell’Adnkronos Gian Marco Chiocci, di Sky Tg24 Giuseppe De Bellis, del Tg3 Giuseppina Paterniti e della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi Padre Enzo Fortunato, oltre a volti noti al grande pubblico come Donatella Bianchi, Tessa Gelisio, Luca Mercalli, Massimiliano Ossini, Valerio Rossi Albertini e Mario Tozzi.

Il Festival si articolerà in quattro sessioni, dedicate a: informazione al grande pubblico, nuovi media e rischio fake news, inchieste, le emergenze clima e rifiuti; le opportunità dell’economia circolare e del Green new deal, innovazione tecnologica, smart city, fonti rinnovabili e mobilità sostenibile. La domenica è previsto un ampio coinvolgimento delle associazioni di settore. La partecipazione è libera previa registrazione sul sito ENEA e i giornalisti possono iscriversi sulla Piattaforma Sigef.

La sostenibilità economica, ambientale e sociale sono al centro delle nostre attività di ricerca e di trasferimento dell’innovazione alle imprese, alle istituzioni e alla società civile”, sottolinea Federico Testa Presidente ENEA. “Il Festival nasce dalla volontà di sostenere un’informazione di qualità su queste tematiche strategiche per la vita e il futuro di noi tutti, nella consapevolezza del ruolo fondamentale dei media per informare e, allo stesso tempo, ‘formare’, far crescere e diffondere una cultura dell’ambiente e della sostenibilità per rispondere alle sfide che abbiamo davanti”.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)