Il marchio sportivo tedesco Adidas ha annunciato quest’oggi un piano per l’eliminazione di sostanze chimiche pericolose dai propri prodotti e dalla propria filiera di produzione, come chiesto da Greenpeace con la sua campagna Detox. In particolare, lo sponsor ufficiale della Coppa del Mondo 2014 ha pubblicato un piano credibile per l’eliminazione di tutti i composti perfluorurati e ha stabilito un calendario preciso per raggiungere una totale trasparenza nella propria filiera produttiva.
Secondo l’accordo, entro il 2017 il 99 per cento di tutti i prodotti Adidas saranno liberi da perfluorocarburi (PFC), puntando alla totale eliminazione di tutti i perfluorurati entro il 2020. I PFC sono utilizzati nella realizzazione di vestiti e scarpe per far sì che questi prodotti siano resistenti ad acqua e sporco. Ma, una volta rilasciate nell’ambiente, queste sostanze chimiche si accumulano e presentano rischi potenziali per la salute umana, interferendo con il sistema immunitario, quello riproduttivo e la tiroide.
Adidas ha anche disposto obiettivi ambiziosi per raggiungere la totale trasparenza della propria filiera produttiva entro il 2020. In linea con il principio del “diritto di conoscere” delle comunità locali e dei consumatori, pubblicherà i dati di scarico del 99 per cento dei suoi fornitori cinesi entro la fine del 2014, mentre comunicherà i dati appartenenti all’80 per cento di quelli globali entro il 2016.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)