Dopo le polemiche e le formali richieste di chiarimenti presentate dal Movimento Difesa del Cittadino su cosa dovessero fare i consumatori che avessero ancora in casa le confezioni di latte contaminato Mio, Mio Cereali, Nidina 2 e Nidina 1 quest’ultimo scadenza maggio 2006, il Corpo Forestale ha infatti disposto da questa mattina che i consumatori possano contattare i comandi provinciali competenti ed informarli del possesso delle confezioni per il sequestro.

Come spiegato dall’Avv. Francesco Luongo dell’ MDC "tutti i consumatori interessati devono collaborare con il Corpo Forestale per le indagini. L’Autorità dopo la loro segnalazione, con un verbale dovrebbe disporre il sequestro delle singole confezioni in loro possesso, nominando custode lo stesso denunciante che dovrà conservarli fino a quando dal Ministero della Salute non si saprà come smaltire le migliaia di litri di latte inquinato".

Anche in relazione ai nuovi sequestri disposti sulle altre marche di latte liquido per neonati Aptamil1, Aptamil 2 soia e Baby Milk prodotte dalla società Milupa MDC invita i consumatori a interrompere la somministrazione ai bambini ed a non gettare le confezioni. Il Movimento contesta ancora una volta l’inefficienza del numero verde 1500 predisposto dal Ministero della Salute che risulta praticamente impossibile da contattare. L’associazione a tutela dei consumatori invita i consumatori a collaborare alle indagini delle forze dell’ordine.

Per l’associazione chi sperava che i consumatori disinformati si liberassero subito del latte contaminato, unica prova del loro acquisto, ha fatto male i propri conti, visto che ai malcapitati acquirenti spetterà come minimo il rimborso dei soldi spesi per un prodotto avariato. L’associazione di consumatori aveva già invitato i cittadini a non gettare le confezioni e sottolinea che l’inchiesta penale avviata dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno verificherà se per lo scandalo del latte contaminato sussistano reati come quello di adulterazione di alimenti, nel qual caso i consumatori potranno costituirsi parte civile nel processo, cosa che di certo farà il Movimento Difesa del Cittadino.

Sul sito di MDC è disponibile il modulo per l’invio della segnalazione via fax o a mezzo posta ai Comandi della Forestale. Clicca qui per scaricare il materiale.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)