Adiconsum lancia Prima la Casa, progetto dell’associazione insieme ad Auxilia Finance Fiaip che vuole essere di supporto ai consumatori nell’acquisto dell’abitazione, da sempre una priorità delle famiglie italiane. E i venditori di casa aprono le porte all’ingresso di Adiconsum in rappresentanza dei consumatori nell’Osservatorio immobiliare nazionale di Fiaip.

A chi rivolgersi per effettuare la ricerca dell’abitazione da acquistare, capire se il costo è sostenibile in rapporto al proprio budget familiare, non cadere in truffe o raggiri, verificare la documentazione e accedere al credito? Sono questi gli interrogativi concreti di fronte ai quali si trovano i consumatori e ai quali il progetto “Prima la Casa” di Adiconsum intende offrire il proprio supporto.

Sono quattro i passaggi di sostegno e tutoraggio previsti: prima di comprare casa, nella valutazione della sostenibilità economica della spesa da affrontare, nella ricerca della casa, nell’evitare truffe o raggiri, nella verifica della documentazione e infine nell’accesso al credito. “Prima la Casa” rappresenta, dice Adiconsum, “un percorso sicuro per i consumatori che intendono acquistare una casa, ma è anche un servizio per segnalare casi di comportamenti scorretti da parte degli operatori immobiliari”. Adiconsum è entrata anche a far parte dell’Osservatorio Immobiliare Nazionale Urbano di Fiaip, nel quale darà il proprio contributo in rappresentanza dei consumatori.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)