Gli italiani e le loro case pet-friendly: un'analisi di Immobiliare.it

Quando si tratta di trovare una nuova casa, gli italiani stanno dimostrando di considerare sempre di più le esigenze dei loro amici a quattro zampe. Secondo l’ultimo sondaggio condotto da Immobiliare.it su un campione di circa 4.000 utenti, il 60% di coloro che possiedono almeno un animale domestico afferma di aver tenuto conto delle necessità del proprio compagno peloso nella scelta della loro abitazione.

Uno dei fattori chiave nella decisione di acquisto o affitto di una casa è la presenza di spazi adeguati per gli animali. Il 57% degli intervistati con animali domestici ha optato per una soluzione con giardino, garantendo così il benessere e la libertà di movimento dei loro amici pelosi. Altri hanno scelto abitazioni con balcone o terrazzo (25%) o spazi più ampi (10%), mentre una piccola percentuale del 9% ha preferito vivere nelle vicinanze di aree verdi pubbliche.

Vivere con un animale domestico

Il sondaggio ha rivelato che il 49,8% di coloro che hanno un animale domestico attualmente non ha considerato le esigenze del proprio compagno a quattro zampe nella scelta della propria abitazione. Nonostante ciò, quasi la metà di loro 49,8% ha espresso il desiderio di trovare una casa con uno spazio all’aperto privato in futuro; infatti, la maggior parte di coloro che hanno intenzione di cambiare casa (oltre due terzi) ha già iniziato la ricerca, ma il 20% circa ha dichiarato di non avere al momento le risorse finanziarie necessarie per effettuare il trasferimento. Il 30%, invece, non sente la necessità di cambiare casa, indicando che la loro attuale abitazione soddisfa già le esigenze loro e dei loro amici pelosi.

È interessante notare che più della metà (52,7%) ha più di un animale, con una prevalenza di due o più cani (40%) seguiti da una varietà di combinazioni di animali, come gatti e cani insieme o più gatti (33%).

Preferenze abitative

Per quanto riguarda le preferenze abitative, il trilocale è il taglio più scelto dal 35,8% da chi vive con animali domestici, seguito dal bilocale (da circa il 25%) e dalla casa indipendente (20%).

Quando si tratta di rendere le case più pet-friendly, circa un terzo degli intervistati ha installato misure di protezione come cancelletti, il 16% ha creato spazi dedicati esclusivamente agli animali domestici, mentre il 15% ha predisposto strutture per il gioco e lo svago dei loro amici pelosi. Solo una piccola percentuale dell’8% ha acquistato mobili specifici per animali, come poltrone o divani antigraffio.

Infine, la maggior parte dei proprietari, circa l’80%, permette ai loro animali domestici di muoversi liberamente in casa, anche se alcune stanze come la camera da letto e il bagno sono spesso considerate off-limits per il 12,6% e il 10,3% dei partecipanti rispettivamente.

L’indagine evidenzia un crescente interesse degli italiani nel creare ambienti domestici accoglienti e sicuri per i loro amici animali, e dimostra un cambiamento nelle priorità abitative della popolazione.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)