L’Autorità di regolazione per l’Energia Reti e Ambienti (ARERA) ha dichiarato ammissibili gli impegni presentati da Sorgenia S.p.A. nell’ambito del procedimento sanzionatorio a carico dell’azienda con il quale si contestavano le violazioni della società in ambito di fatturazione dei consumi energetici e, in particolare, l’applicazione di specifici corrispettivi al cliente finale per la ricezione delle fatture in formato cartaceo.

Gli impegni dichiarati ammissibili prevedono:

  • la restituzione a tutti i clienti domestici, con contratto attivo o cessato per la fornitura di energia elettrica o gas naturale, dei corrispettivi di postalizzazione addebitati dal mese di luglio 2014 in avanti, unitamente all’IVA applicata agli stessi;
  • invio, a tutti i clienti domestici con contratto attivo ai quali sono stati applicati corrispettivi di postalizzazione, di una comunicazione recante un’analisi personalizzata dei consumi energetici e l’opportunità di ridurli, allegata alla prima fattura utile successiva alla notifica della delibera di approvazione degli impegni e, trascorsi sei mesi, invio di un’ulteriore analisi dei consumi sulla base dei dati storici aggiornati, con contestuale offerta di un buono per l’accesso gratuito al servizio di check up energetico finalizzato a individuare gli interventi di efficienza energetica da realizzare nella propria abitazione ed il loro impatto sulla bolletta;
  • Verifica periodica, da parte di un gruppo di lavoro composto da legali e da esperti di regolazione interni alla società, della conformità dei contratti in essere per la fornitura di energia elettrica e gas naturale rispetto alla vigente normativa di settore di rango primario e secondario e trasmissione dei relativi esiti, riassunti in un report, alla Direzione Sanzioni e Impegni e alla Direzione Mercati Retail e Tutele dei Consumatori di Energia di ARERA.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)