Giornata mondiale dell’Infanzia e dell'Adolescenza, le iniziative dell’Autorità garante

Giornata mondiale dell’Infanzia e dell'Adolescenza, le iniziative dell’Autorità garante

Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, le iniziative dell’Autorità garante

In occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza (20 novembre), l’Autorità Garante ha lanciato la campagna di comunicazione istituzionale “Liberi di crescere” e ha presentato il “Manifesto sulla partecipazione dei minorenni”

In occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’Autorità garante ha lanciato la campagna di comunicazione istituzionale “Liberi di crescere” in onda dal 18 novembre sulle reti Rai radio e tv.

Lo spot sottolinea l’importanza di conoscere il valore dei diritti di bambini/e e ragazzi/e, tra cui quelli di partecipare, imparare, giocare, comunicare e crescere in modo sano. Obiettivo è anche quello di evidenziare, allo stesso tempo, come spetti agli adulti la responsabilità di difendere e rendere concreti tali diritti.

“La Giornata mondiale dell’infanzia rappresenta l’occasione per fare il punto sulla condizione dei minorenni in Italia e sullo stato di attuazione dei loro diritti – ha dichiarato il Garante per l’infanzia e l’adolescenza -. Quest’anno la ricorrenza cade in un momento storico particolare: la fase che stiamo vivendo richiede di adottare decisioni che non solo possano fronteggiare le difficoltà del presente, ma debbano pure progettare una nuova Italia. E per far questo, bambini e adolescenti devono essere messi al centro dell’agenda politica e devono anche poter partecipare alla sua costruzione”.

Infanzia e adolescenza, il Manifesto sulla partecipazione dei minori

Per tali ragioni l’Autorità garante, Carla Garlatti, ha voluto presentare il “Manifesto sulla partecipazione dei minorenni”.

Il documento contiene cinque raccomandazioni indirizzate a Parlamento, Governo, regioni ed enti locali: coinvolgere bambini e adolescenti in tutte le scelte che li riguardano; adottare una normativa per disciplinare e sostenere la partecipazione attiva dei minori; attivare una piattaforma pubblica on line riservata alle consultazioni degli under 18 da parte delle pubbliche amministrazioni; introdurre la partecipazione nell’offerta formativa in materia di educazione civica delle scuole di ogni ordine e grado.

Da ultimo, l’Autorità garante ha sollecitato l’istituzione di una giornata nazionale dedicata alla partecipazione delle persone di minore età.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)