Medicina personalizzata, al via oggi il percorso di Cittadinanzattiva per una Raccomandazione civica

Medicina personalizzata, al via oggi il percorso di Cittadinanzattiva per una Raccomandazione civica

Al via oggi il percorso per giungere ad una Raccomandazione civica sulla medicina personalizzata, con un evento pubblico che si svolgerà su Zoom dalle ore 15:30 alle ore 17:00.

L’evento prosegue il lavoro avviato da Cittadinanzattiva che, con il contributo non condizionato di Roche, nel luglio 2020 aveva portato alla realizzazione di un “Manifesto per il diritto alla medicina personalizzata: focus sull’oncologia”.

Medicina personalizzata, nuove opzioni diagnostiche

Ad oggi si conoscono più di 200 tipi diversi di cancro, di cui quasi la metà rientra nelle categorie di quelli meno comuni o rari e per molti la crescita tumorale è guidata in parte dalle alterazioni genomiche.

“Gli sviluppi tecnologici, alla base della medicina personalizzata – spiega Cittadinanzattiva – hanno reso disponibili per molti pazienti nuove opzioni diagnostiche e terapeutiche, che hanno portato ad una miglior aderenza terapeutica al trattamento e ad una migliore qualità di vita”.

Studi clinici sempre più complessi sui nuovi farmaci oncologici fanno emergere un modello che basa la selezione del trattamento sulle alterazioni genetiche del tumore (mutazioni o amplificazioni) e non più sull’organo sede del tumore stesso.

Gli studi – prosegue l’associazione – dimostrano che molti pazienti beneficiano di migliori risultati clinici quando vengono identificate specifiche mutazioni genetiche espresse dal tumore, che possono essere bersaglio di terapie mirate.

 

Medicina personalizzata

 

Cittadinanzattiva: rafforzare le strategie

“Oggi siamo consapevoli che l’attuazione del modello della medicina personalizzata necessita ancora di un importante adeguamento dal punto di vista della governance sanitaria da parte dei vari soggetti coinvolti per garantire: governo della domanda, equità d’accesso, uniformità dei percorsi organizzativi, appropriatezza e sostenibilità economica”, spiega Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

“La redazione della Raccomandazione – prosegue – sarà finalizzata a guidare il percorso di implementazione del modello della medicina personalizzata individuando obiettivi e priorità. Vogliamo, attraverso il dialogo con le Istituzioni ed i vari attori coinvolti, rafforzare le strategie individuate, anche alla luce degli scenari in evoluzione e del grosso impegno della comunità scientifica sul tema, e dare continuità a questo importante dibattito sul tema”.

Al progetto hanno aderito Ministero della Salute, Agenas, Istituto Superiore di Sanità, AIOM, Federsanità Anci, FICOG, Fondazione ReS, Fondazione per la medicina personalizzata (FMP), SIAPEC, SIFO, SIMM, Periplo, Istituto Nazionale Tumori di Milano, Istituto Nazionale tumori Napoli – Fondazione Pascale, WALCE.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)