Convegno "La Carta del consumo circolare"

Convegno "La Carta del consumo circolare"

Ogni persona in Europa produce più o meno mezza tonnellata di rifiuti urbani ogni anno. L’Italia è perfettamente allineata alla media europea: ogni cittadino produce 499 kg di rifiuti urbani l’anno.

Dal 1995 al 2019 sono in aumento riciclo e incenerimento dei rifiuti, mentre diminuiscono (si sono più che dimezzati) i rifiuti urbani avviati in discarica, che sono pur sempre 120 kg pro-capite annui. Così l’Eurostat fotografa la produzione e il ciclo dei rifiuti urbani in Europa.

 

municipal waste
Municipal Waste. Eurostat 2021

 

I rifiuti urbani in Europa

Nel 2019 l’Unione europea ha prodotto quasi 225 milioni di tonnellate di rifiuti urbani. Questo corrisponde a 502 kg di rifiuti urbani a persona: un dato in leggero aumento rispetto ai 495 kg del 2018 ma in calo rispetto al picco che era stato raggiunto nel 2008, quando ogni cittadino produceva 518 kg di rifiuti urbani l’anno.

La produzione più alta di rifiuti urbani è appannaggio, per così dire, della Danimarca con 844 kg a persona. Altri paesi che producono oltre 600 kg di rifiuti urbani pro-capite l’anno sono Lussemburgo (791 kg), Malta (694 kg), Cipro (642 kg) e Germania (609 kg).

Dall’altro lato, in Romania ogni cittadino produce 280 kg di rifiuti urbani annui. Gli altri stati europei che generano meno di 400 kg pro capite sono Polonia (336 kg), Estonia (369 kg) e Ungheria (387 kg).

 

 

recycling waste
Recycling Waste. Eurostat 2021

 

Rifiuti fra riciclo, incenerimento e discarica

In Europa stanno aumentando riciclo e incenerimento dei rifiuti, mentre è in calo il ricorso alla discarica. I rifiuti riciclati seguono una tendenza all’aumento e nel 2019 hanno raggiunti nuovi livelli massimi: ormai si riciclano circa 239 kg di rifiuti urbani a persona.

Negli ultimi anni, dice Eurostat, la quantità di rifiuti riciclati, fra riciclaggio di materiali e compostaggio, è quasi triplicata: è passata da 37 milioni di tonnellate nel 1995 a 107 milioni di tonnellate nel 2019. Nel 1995 si riciclavano 87 kg di rifiuti a persona, nel 2019 il riciclo riguarda 239 kg di rifiuti urbani pro-capite annui.

Dal 1995 è raddoppiata la quantità di rifiuti urbani avviati a incenerimento: è passata da 30 milioni di tonnellate (70 kg per persona) a 60 milioni di tonnellate, pari a 134 kg a persona nel 2019.

Sebbene si producano più di rifiuti, dice Eurostat, la quantità totale di rifiuti urbani smaltiti in discarica nell’UE si è più che dimezzata dal 1995 al 2019. Si è passati da 121 milioni di tonnellate a 54 milioni di tonnellate. I rifiuti avviati in discarica sono passati da 286 kg a 120 kg a persona.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)