Pasqua, crescono i prezzi di agnello a +5% e uova a +29%

Alla vigilia della festa crescono i prezzi all’ingrosso dei prodotti tipici di Pasqua. Più 5% per l’agnello e più 29% per le uova. L’analisi realizzata da Borsa Merci Telematica Italiana (BMTI) sui prezzi all’ingrosso rilevati dalle Camere di commercio mostra infatti rincari per alcune delle carni tipicamente consumate a Pasqua e, soprattutto, per le uova.

 

Pasqua, Federconsumatori: per i prodotti tipici rincari di quasi il 10% (Foto di Silvia da Pixabay)

 

Agnello e uova al rialzo

“Complice la consueta crescita della domanda che si registra nelle settimane che precedono la Pasqua, infatti, i prezzi degli agnelli da carne sono aumentati del 5% rispetto ad un anno fa (confronto rispetto alla settimana precedente la Pasqua 2022)”.

C’è un aumento simile anche per la carne di coniglio. Molto più forte è invece il rincaro annuo delle uova, come effetto – dice BMTI – dei rialzi dei primi due mesi dell’anno dovuti ad una ridotta disponibilità di prodotto e al buon andamento della domanda. Dai listini della CUN Uova da consumo, il prodotto proveniente da allevamenti da terra questa settimana si attesta su 2,44 €/kg, pari ad un +29% rispetto a dodici mesi fa.

Diminuiscono invece due ingredienti usati in molte ricette di Pasqua: il burro (-38%) e la farina 00 (-9%), come conseguenza dei ribassi delle rispettive materie prime, latte e grano tenero, sia in Italia che sui mercati esteri.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)