Servizi finanziari, dalla Commissione UE norme più rigorose per i contratti a distanza

Servizi finanziari, dalla Commissione UE norme più rigorose per i contratti a distanza

La Commissione europea ha adottato ieri una riforma delle attuali norme dell’UE sulla commercializzazione a distanza di servizi finanziari, con l’obiettivo di rafforzare i diritti dei consumatori.

Negli ultimi 20 anni – spiega la Commissione in una nota – la commercializzazione a distanza di servizi finanziari ai consumatori ha registrato una rapida evoluzione. Sono emerse, infatti, nuove tipologie di operatori (come le società di tecnologia finanziaria) con nuovi modelli commerciali e nuovi canali di distribuzione (ad esempio i servizi finanziari venduti online). Inoltre, l’impatto della pandemia di COVID-19, e delle conseguenti misure di confinamento, ha accelerato il ricorso agli acquisti online.

Servizi finanziari online, diritto di recesso e informazione

La proposta della Commissione UE, che passerà ora all’esame del Consiglio e del Parlamento UE, contiene interventi che riguardano diversi aspetti. A partire da un accesso più agevole al diritto di recesso di 14 giorni nei contratti a distanza sui servizi finanziari: al fine di agevolare l’esercizio di tale diritto, gli intermediari dovranno fornire un pulsante di recesso all’atto della vendita di tali servizi per via elettronica. Inoltre, gli intermediari saranno tenuti a inviare una notifica del diritto di recesso, qualora le informazioni precontrattuali siano ricevute meno di un giorno prima della conclusione del contratto.

La riforma riguarda, inoltre, le norme sul contenuto, le modalità e la tempistica delle informazioni precontrattuali: per quanto riguarda, ad esempio, le comunicazioni elettroniche, impone al venditore l’obbligo di fornire anticipatamente determinate informazioni tra cui l’indirizzo di posta elettronica dell’intermediario, eventuali costi occulti o i rischi connessi ai servizi finanziari.

 

servizi finanziari a distanza

 

Le informazioni dovranno essere visualizzate in modo chiaro nella schermata e saranno introdotte norme relative all’uso di pop-up o link a più livelli per fornire informazioni. Le nuove norme garantiranno, inoltre, che il consumatore disponga di tempo sufficiente per comprendere le informazioni ricevute, almeno un giorno prima dell’effettiva firma del contratto.

Norme speciali e sanzioni più severe

La proposta prevede anche norme speciali per tutelare i consumatori che stipulano online contratti di servizi finanziari. I contratti di servizi finanziari possono essere difficili da comprendere, in particolare se negoziati a distanza. Pertanto la riforma impone agli intermediari di istituire sistemi online equi e trasparenti e di fornire una spiegazione adeguata quando utilizzano strumenti online (ad esempio consulenza automatizzata (“roboadvice”) o chat bot). Le norme garantiscono, inoltre, ai consumatori la possibilità di richiedere l’intervento di un operatore quando non ritengono pienamente soddisfacente l’interazione con tali strumenti online.

Maggiori poteri saranno conferiti alle autorità competenti e sanzioni più severe – le più elevate potranno ammontare ad almeno il 4 % del fatturato annuo – saranno comminate nel caso di contratti di servizi finanziari a distanza che presentino violazioni diffuse. Infine la proposta stabilisce norme simili per tutti i prestatori di servizi in tutti gli Stati membri.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)