Fascicolo sanitario elettronico 2.0: al via la campagna “Sicuri della nostra salute” (Foto credit Ministero Salute)

Fascicolo sanitario elettronico 2.0: al via la campagna “Sicuri della nostra salute”

Il Ministero della Salute ha lanciato la campagna di informazione sul fascicolo sanitario elettronico 2.0, denominata “Sicuri della nostra salute”. Questo strumento mira a migliorare l’assistenza sanitaria attraverso la gestione sicura dei dati e dei documenti sanitari

Il Ministero della Salute ha lanciato la campagna di informazione sul Fascicolo Sanitario Elettronico 2.0, denominata “Sicuri della nostra salute”. Questo strumento, potenziato con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), mira a migliorare l’assistenza sanitaria attraverso la gestione sicura dei dati e dei documenti sanitari.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) rappresenta un archivio digitale che contiene informazioni rilevanti sulla salute di un individuo, accessibili in modo sicuro e protetto. Una delle sue caratteristiche fondamentali è infatti la possibilità per il personale sanitario di accedere alle informazioni in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, anche in situazioni di emergenza.

La campagna informativa si allinea alle disposizioni dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali e si concentra sull’opportunità per i cittadini di opporsi all’inserimento automatico nel fascicolo dei dati e documenti sanitari generati da eventi clinici prima del 19 maggio 2020. Questa facoltà di opposizione sarà attiva dal 22 aprile al 30 giugno 2024 e potrà essere espressa tramite il servizio online “FSE – Opposizione al pregresso”, accessibile attraverso il Sistema Tessera Sanitaria (TS).

La realizzazione della campagna, inoltre, è frutto della collaborazione tra il Ministero della Salute, il Dipartimento della Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio e il Ministero dell’Economia e delle Finanze, insieme alle Regioni e Province Autonome.

Il potenziamento del Fascicolo Sanitario Elettronico rappresenta un piccolo passo verso un sistema sanitario più efficiente ed efficace, in grado di garantire una migliore gestione delle informazioni e un’assistenza più tempestiva e personalizzata per i cittadini.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)