Dazn lancia un’offerta attiva solo al Sud. Federconsumatori: “ennesimo scivolone” (Fonte immagine Dazn.com)

Dazn lancia un’offerta sottoscrivibile solo nelle regioni del Mezzogiorno, con una carta prepagata venduta in punti vendita presenti solo al Sud.

“Dal 6 al 19 marzo acquista nei negozi selezionati una carta prepagata DAZN STANDARD da 3 mesi a soli 69€ anziché 119,97€. Risparmi 50€ rispetto al prezzo di listino su DAZN.com”, si legge sul sito dell’azienda.

La tariffa sarà applicabile solo a chi acquisterà una carta prepagata Dazn dai negozi selezionati, che come mostra una mappa interattiva sono tutti concentrati nel mezzogiorno: Sicilia, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e in Sardegna.

Federconsumatori: promozione “discriminatoria”

Per Federconsumatori si tratta dell’“ennesimo scivolone” della piattaforma che in questo modo discriminerebbe parte dei suoi utenti.

«Appaiono del tutto inspiegabili le motivazioni che hanno spinto Dazn a mettere in atto l’ennesima, discutibile, iniziativa commerciale», scrive Federconsumatori in riferimento all’offerta promozionale, sottoscrivibile fino al 19 marzo prossimo, che prevede la possibilità di acquistare una carta prepagata standard da 3 mesi al costo di 69 euro anziché 119,97 euro.

«In apparenza nulla di strano, se non fosse che la promozione, come indicato sul sito web, è acquistabile solo “nei punti vendita selezionati” – dice Federconsumatori – Ed è proprio a questo punto che, con sorpresa, l’utente che voglia usufruire dello sconto, consultando la lista dei negozi, scoprirà che in realtà la promozione è sottoscrivibile solo in alcune regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. In sostanza, quindi, solo nelle aree del Mezzogiorno. In questo modo viene discriminata, di fatto, una consistente fetta di pubblico. Perché? Non è dato saperlo. Dalla società non è stata fornita alcuna spiegazione ufficiale. A pensar male si potrebbe sospettare che l’azienda, con l’avvicinarsi della fine del campionato, stia cercando di incrementare gli abbonamenti tra i tifosi della squadra che è più vicina alla vittoria in Serie A».

Per chiarire le motivazioni di questa promozione, considerata “discriminatoria”, Federconsumatori ha inviato una richiesta ufficiale a Dazn.

«In attesa di un riscontro – aggiunge l’associazione – invitiamo i cittadini discriminati da tale offerta che fossero interessati ad attivare un abbonamento con la società a rivolgersi ai nostri sportelli, o a inviare alla società (e per copia a noi) la richiesta di accedere alla promozione alle condizioni maggiormente vantaggiose applicate agli utenti del Mezzogiorno».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)