Il prossimo 20 giugno, Poste Italiane chiuderà 170.000 caselle di posta elettronica con dominio nome.cognome@poste.it.

Adiconsum, che ha raccolto molte segnalazioni a riguardo, sottolinea che le caselle risultano essere state attivate molti anni fa e che in innumerevoli casi l’indirizzo mail era utilizzato come riferimento per l’invio di bollette, comunicazioni importanti da parte di banche, finanziarie, enti locali, istituzioni, ecc.

Riteniamo che il termine del 20 giugno prossimo, indicato da Poste Italiane per la dismissione delle suddette caselle, non sia sufficiente per effettuare l’archiviazione della documentazione in esse contenuta”, dichiara Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale. “Pertanto chiediamo a Poste Italiane di concedere una proroga alla procedura di chiusura degli indirizzi mail di almeno 6 mesi”.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)