abbigliamento moto

Consigli per l'abbigliamento moto primavera

Con l’arrivo delle temperature più miti anche l’abbigliamento da moto si arricchisce di nuovi elementi e mette in ripostiglio i capi troppo pesanti. Anche se avete comprato la prima moto con sudati risparmi, ci sono tante opportunità per acquistare tutto ciò che serve per affrontare il cambio di stagione: con un codice sconto Yeppon potrete procurarvi caschi, guanti, giacche e protezioni dei migliori marchi anche senza dilapidare gli ultimi denari.

Sicurezza in moto, comfort e abbigliamento tecnico per la primavera 2021: ecco 5 dritte per godersi l’arrivo della bella stagione, protetti e senza soffrire il caldo!

1. Il casco

Si tratta dell’unica cosa obbligatoria da indossare sempre e comunque; tra i tantissimi modelli a disposizione sicuramente il più diffuso è il Casco Integrale perché garantisce la protezione totale della testa e del volto. Con i primi caldi, però, si può avere la sensazione che questo modello offra meno comfort e respiro; si può fare allora una scelta che possa andare bene non solo nei periodi freddi ma per tutto l’anno. In commercio si trova ad esempio il casco Modulare, nel quale è possibile alzare la mentoniera e rinfrescarsi nei momenti di pausa durante un viaggio e, se omologato per questa funzione, anche andare in giro a basse velocità con la mentoniera alzata. Negli ultimi anni sono anche nati i caschi cosiddetti Crossover, in cui la mentoniera può essere rimossa del tutto, trasformando il casco integrale in un casco Jet: un’ottima soluzione sia per la visibilità che per la flessibilità di utilizzo nei cambi repentini di temperatura.

  1. Paraschiena.

Prima di pensare a qualsiasi tipologia di giacca, è doveroso analizzare un dispositivo di sicurezza che fortunatamente sta avendo la giusta considerazione tra gli amanti delle due ruote: il paraschiena.

Importante quanto il casco, protegge la schiena che è una delle zone più delicate del corpo oltre alla colonna vertebrale. Ci sono due tipologie principali di paraschiena:

  • quelli da inserto (che vanno inseriti all’interno della giacca da moto)
  • quelli a bretella.

I secondi si rivelano ovviamente più adatti alle stagioni più calde poiché si possono indossare sotto qualunque tipo di tuta o giacca, anche le più leggere, assicurando protezione e frescura in ogni viaggio. L’investimento si ammortizza tranquillamente nel tempo perché il paraschiena vi seguirà per tutta la vita motociclistica: è regolabile nella taglia e i materiali sono praticamente indistruttibili, l’importante è verificare che sia omologato a Livello 2, quello più alto di protezione ad oggi disponibile.

 

  1. Giacca.

Qui si apre un mondo intero e per fortuna le case produttrici hanno un modello per ogni esigenza. La giacca in pelle, oltre ad essere solitamente piuttosto costosa, si può rivelare troppo rigida e calda nelle stagioni dalle temperature più miti, ma in commercio si trovano una miriade di alternative: dalla giacca in tessuto traspirante con parti traforate sul petto e braccia a quelle con strati interni che si possono togliere/aggiungere al bisogno, fino a quelle totalmente traforate. Ogni versione è comunque realizzata in materiali idrorepellenti e dotata di rinforzi su spalle e braccia che garantiscono protezione in caso di caduta accidentale. Non esitate a cercare i modelli 4 stagioni: con un capo unico potete affrontare viaggi al mare, al lago, lunghe tratte e tragitti urbani in totale comfort!

 

  1. Maglie e pantaloni.

L’abbigliamento tecnico risolve egregiamente qualsiasi problematica legata alla comodità durante un viaggio in moto. Anche a primavera non lasciatevi ammaliare dalle classiche t-shirt in cotone e preferite sempre maglie in tessuto tecnico traspirante, ve ne sono per tutte le stagioni. Sono caratterizzate dall’assenza di cuciture, di rinforzi nelle parti più sottoposte a sollecitazione, garantiscono frescura e tengono al riparo da umidità e sudore, e molto spesso sono realizzate in fibre riciclabili al 100%.

Sul pantalone da usare in moto esistono diverse filosofie e ovviamente ognuno indossa ciò che preferisce; oltre ai modelli in pelle, per cui vale lo stesso discorso delle giacche, si può optare per il denim, ma i migliori pantaloni da scegliere in primavera sono quelli in tessuto e dotati di comode cerniere che li rendono trasformabili in bermuda. Si rivelano perfetti perché proteggono le ginocchia durante il viaggio ma, una volta arrivati a destinazione o se la temperatura aumenta troppo, si dividono ed è come se si indossasse un altro capo.

  1. Guanti.

Qualsiasi sia il look scelto, i guanti non possono mai mancare in un outfit da motociclista, nemmeno in primavera. Esistono tanti guanti estivi con le protezioni al punto giusto e che riparano le mani non solo da eventi meteo avversi ma da qualsiasi contrattempo. Le mani sono la prima parte del corpo che, istintivamente, tocca per terra in caso di caduta e quindi è importante proteggerle sempre. In aiuto alla calura vengono incontro i tessuti e le varie tipologie di imbottiture traspiranti, che garantiscono condizioni ottimali con ogni temperatura.

Parliamone ;-)